A CESAPROBA SI ACCENDE L’ALBERO DELLA RINASCITA E DELLA SPERANZA

MONTEREALE – Cesaproba, terra di gente forte, laboriosa e umile, venuta dalla terra, di solidi principi, di poche parole ma di molti fatti, abituata a guardarsi negli occhi e stringersi nel momento del bisogno e della necessità.

Gente legata agli usi e alle tradizioni tramandate di padre in figlio, orgogliosa e deferente dei suoi Santi, con uno spirito di iniziativa che trova pochi riscontri nei paesi limitrofi e che tramite i componenti dell’Associazione culturale Cesaproba 96, anche in questo particolare momento di disgregazione sociale, dà vita ad una nuova iniziativa, unica nel suo genere, quantomeno in Abruzzo.

Sulla falsa riga di Gubbio ha realizzato lungo le pendici del Colle della Croce, antistante la parrocchiale di Maria Santissima della Neve, che sovrasta come a proteggerla la parte vecchia del paese, un albero di Natale che si estende per una superficie di circa 2000 mq con una lunghezza perimetrale pari a circa 300 metri realizzato con una variegata tipologia di corpi luminosi tutti rigorosamente a led.

L’accensione di questa gioiosa meraviglia avverrà alla presenza delle autorità civili e religiose alle ore 18,00 di venerdì 8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione.

Dopo la cerimonia è previsto un brindisi beneaugurante per tutti i presenti presso i locali dell’ex asilo, in Piazza Lucia Fluttuante, dove si potranno degustare penne all’arrabbiata e panini.

Articoli correlati