AVEZZANO: DI PANGRAZIO, NUOVA RETE IRRIGUA DEL FUCINO SARÀ APPREZZATA A LIVELLO EUROPEO

AVEZZANO – È ormai concreto il progetto per il nuovo impianto irriguo del Fucino, finanziato con i 50 milioni di euro del Masterplan per l’Abruzzo.

Dopo la sottoscrizione della convenzione finale, che l’estate scorsa ha assegnato a Consorzio e Arap il compito di realizzare l’intervento, si delinea così un intervento atteso da qualche decennio dagli addetti ai lavori del comparto agricolo fucense, di valore considerato strategico per l’accrescimento dell’economia agricola dell’intero Abruzzo.

Il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, è tra gli sponsor del progetto: “Un’opera di straordinaria importanza, unica nel suo genere. Sono convinto che sarà apprezzata a livello europeo”, afferma.

“Da presidente del Consiglio regionale mi sono battuto per dare soluzione ai problemi di carenza idrica di cui soffre la Piana del Fucino e, di rimando, il mondo agricolo marsicano”, aggiunge. “L’investimento di 50 milioni di euro per il potenziamento del sistema idrico della Piana attraverso la costruzione di una rete irrigua a pressione, tenendo conto delle direttive europee sul risparmio idrico ed energetico, rappresenta un’opera di straordinaria importanza, unica del suo”.

“Hanno partecipato attivamente, e li ringrazio ancora per lo sforzo profuso, i sindaci del territorio, gli imprenditori agricoli ed i loro rappresentanti, l’Arap e il Consorzio di Bonifica Ovest – continua Di Pangrazio -. Un intervento strategico in tema di sostenibilità ambientale che ridurrà i gravi sprechi oggi esistenti sulla rete e consentirà di garantire l’approvvigionamento idrico servendosi di un grande bacino di raccolta ed evitando l’utilizzo delle falde nel sottosuolo. Altro elemento da segnalare è la costante depurazione delle acque che contribuirà a migliorare la qualità dei prodotti agricoli tipici di questo territorio”.

Articoli correlati