BIRRE, ALMOND 22 CONQUISTA LA “CHIOCCIOLA” DI SLOW FOOD PER IL TERZO ANNO

LORETO APRUTINO – Il birrificio Almond 22 di Loreto Aprutino (Pescara), nato nel 2003 da un’intuizione dell’italo-svedese Jurij Ferri, ha conquistato per la terza volta consecutiva il premio “Chiocciola” di Slow Food.

Per la chiocciola non basta che la qualità sia alta. È una condizione necessaria, ma non sufficiente – spiega la stessa Slow Food – Le chiocciole non sono solo i migliori birrifici italiani secondo Slow Food. Sono piuttosto quelli che, oltre a produrre birre buonissime, giocano un ruolo rilevante nella scena italiana nel momento storico in cui la guida è pubblicata. Possono essere birrifici che valorizzano il loro territorio e sono un esempio nel farlo, che fanno una incessante attività di cultura birraria, che fanno una ricerca costante nell’individuare una nuova via per la birra italiana, che si battono per mettere in campo scelte e tecnologie volte a limitare quanto più possibile l’impatto ambientale.
Premiate anche diverse nostre birre.

Le birre di Almond 22 saranno, dal 22 al 24 giugno prossimo, tra le circa 60 spine di birra artigianale presenti all’Orobie Beer Festival (Obf) al Centro Lazzaretto di Bergamo.

Articoli correlati