CICLOTOUR SULLE ORME DELLE POPOLAZIONI ITALICHE D’ABRUZZO

L’AQUILA – La bicicletta incontra l’archeologia e un cicloviaggio diventa l’occasione per ritornare nei territori abitati dalle antiche popolazioni italiche dell’Abruzzo. È Viteliù cicloarcheotour che si disputerà il 15, 16, 17 giugno ed è liberamente ispirato al romanzo storico Viteliù di Nicola Mastronardi: si tratta di un itinerario cicloturistico, unico nel suo genere, che attraverserà le strade e i siti archeologici che testimoniano la presenza di Marsi, Pentri, Marrucini, Peligni, Carricini, ovvero quelle popolazioni che si opposero alla dominazione di Roma e coniarono la prima moneta col nome Italia.

Durante il cicloarcheotour interverranno l’autore del romanzo Nicola Mastronardi e Palmiro Masciarelli, ciclista professionista e primo gregario di Francesco Moser.

Le visite saranno ad Alba Fucens, Lucus Angiziae, il tempio Italico di Castel di Ieri, il Museo e scavi di Corfinio, poi tappe per visitare l’Ercole Curino a Sulmona, il Sito di Iuvanum e il museo a Montenerodomo.

Articoli correlati