CODICE CITRA E RED ACADEMY INCORONANO IL “MIGLIOR VIGNAIOLO-PASTICCERE 2018”

ORTONA – Al via il contest culinario dei vignaioli con la gara dei dolci tipici con il concorso “Miglior vignaiolo-pasticcere dell’anno 2018”.

Visto il successo delle prime due edizioni del concorso di cucina “Miglior cuoco-socio” con i primi e i secondi piatti della tradizione, in cui hanno gareggiato, a suon di fornelli, ben 162 partecipanti, e sono stati realizzati due ricettari con oltre 90 ricette ciascuno, Codice Citra e ReD Academy hanno deciso di continuare il percorso con la gara dei dolci tipici abruzzesi per decretare il “Miglior vignaiolo-pasticcere 2018”.

Il concorso ha come scopo la valorizzazione dei dolci tipici della tradizione e, quindi, saranno selezionati i piatti privi di contaminazioni estranee al territorio di riferimento.

Inoltre, si propone come un’opportunità per la diffusione dei principi di una sana e corretta alimentazione nel rispetto della cultura territoriale, stagionalità dei prodotti ma anche innovazione.

Le prelibatezze dolciarie saranno valutate da una giuria composta da cinque giudici, scelti fra chef patissier, sommelier e giornalisti di enogastronomia specializzati, garanti e rappresentanti la cultura e la tradizione gastronomica del territorio abruzzese, che giudicheranno e valuteranno principalmente questi aspetti: presentazione, gusto, territorialità, stagionalità e innovazione.

Il percorso si articola in tre appuntamenti, in ognuno dei quali si sfideranno tre cantine, e una finalissima. Ciascuna cantina avrà una squadra composta da tre persone, in cui ogni partecipante dovrà realizzare un dolce tipico abruzzese, inserendo a propria scelta un elemento creativo di personalizzazione.

Al termine di ogni appuntamento sarà selezionato un vincitore per cantina che accederà come finalista all’evento conclusivo. Alla finalissima si sfideranno i nove migliori vignaioli pasticceri delle relative cantine sociali. Il primo classificato riceverà una Planetaria Classic.

“Ci sembrava d’obbligo concludere con i dolci tradizionali abruzzesi la ‘saga’ del contest culinario – spiega in una nota Valentino Di Campli, presidente Codice Citra – siamo convinti che anche questa edizione sarà un’esperienza alla ricerca delle tradizioni più vere e autentiche che i nostri soci vignaioli custodiscono gelosamente con tanta passione e amore”.

Articoli correlati