È MORTO STEFANO BELLOTTI, PIONIERE DEL VINO BIOLOGICO

NOVI LIGURE – È morto Stefano Bellotti, viticoltore pioniere del biologico, patron della Cascina degli Ulivi di Novi Ligure (Alessandria).

59enne, combatteva contro un brutto male, lascia la figlia Ilaria.

L’azienda, sulle colline tra Novi e Gavi, comprende anche un ristorante e un agriturismo e sorge su una porzione di campagna che acquistò suo nonno un po’ come rifugio all’imminente Seconda guerra mondiale.

Otto ettari, un po’ di vigna, terreni da coltivare: qui il piccolo Stefano trascorse le estati e si innamorò di questa zona fino a scegliere di fare il contadino e produttore di vino proprio qui.

La sua prima cantina a Gavi dove vinificava fino a 3000 bottiglie l’anno e poi la costruzione di quella nuova, a Cascina degli Ulivi. Fu un pioniere del biologico, sia nel vino, ora con il metodo biodinamico, che negli altri prodotti della terra, dalla frutta agli ortaggi, quando il concetto di bio, di naturale, applicato all’agricoltura, era ancora praticamente sconosciuto.

Articoli correlati