L’AQUILA, LA BOTTIGLIERIA LO ZIO RIAPRE IN CENTRO PER L’APERITIVO DELLA VIGILIA DI NATALE

L’AQUILA –  Stesso posto, stesso locale e stesso Zio. La Bottiglieria Lo Zio riapre i battenti per il tradizionale aperitivo della vigilia di Natale. Questa è l’idea dei titolari, Daniele e Andrea Mancini, impegnati nell’ultimazione dei lavori di ristrutturazione del locale, una corsa contro il tempo per l’appuntamento diventato una vera e propria tradizione per migliaia di aquilani di tutte le età che brindano in allegria per i vicoli del centro storico.

“Contiamo di ultimare i lavori entro quel periodo – rivela Daniele a Virtù Quotidiane – sarebbe troppo bello per noi festeggiare l’aperitivo della vigilia insieme agli aquilani che aspettano la riapertura del locale con affetto”.

Era il 3 gennaio del 2013 quando la Bottiglieria Lo Zio fece il suo ingresso in città, nell’angolo tra Chiassetto Sant’Amico e una traversa di via della Genca, nei pressi della Fontana Luminosa. Sin da subito il locale ha conquistato frequentatori di tutte le età, con un arredamento semplice e accogliente, intenso e pieno nei dettagli, tavoli di  legno, quadri e libri alle  pareti nella sala interna, poltrone vintage nell’angolo veranda, sgabelli verso il muro e il bancone per uno spuntino veloce, un caffè, una birra o un calice di vino.

Lo Zio è diversi ambienti in uno, dal mattino per la colazione al pranzo con un menù giornaliero per studenti e docenti della vicina università di Scienze Umane, fino al clou delle serate con musica dal vivo ed iniziative culturali e artistiche.

La cucina semplice e tipica del territorio è curata dall’infaticabile Marinella, la mamma di Daniele e Andrea, cuoca attenta e preparata che sforna spezzatini, contorni e panini preparati a mano con la preziosa collaborazione del marito Marcello per una conduzione familiare a tutto tondo del locale che sembra esserci da una vita. Vini scelti con particolare attenzione al Montepulciano e Trebbiano, birra alla spina di diverse qualità e connessione wi-fi sempre disponibile.

La Bottiglieria Lo Zio nel corso dei lavori, cominciati circa un anno e mezzo fa, ha trasferito la sua attività sulla strada per Roio, alla vecchia Capannina, sulla strada statale 615. Ristorante e pizzeria “che continueremo a portare avanti – confida Daniele – insieme alla Bottiglieria in centro storico”.

Sulla vita del centro storico cittadino in continua evoluzione, Daniele invita l’amministrazione comunale a metterci la sua parte, “il segreto per rilanciare il centro storico dell’Aquila – dice – è quello di riportare uffici e negozi, attività commerciali di ogni tipo, abbigliamento, scarpe, botteghe artigiane, non solo ristoranti e pub – puntualizza – bisogna incentivare il ritorno di massa che per ora si riversa solo nei centri commerciali”.

Articoli correlati

FORZA, PIERLUCA!

L'AQUILA - Un brutto incidente ha coinvolto nei giorni scorsi Pierluca Masciocchi, appassionato enogastronomo che, tra le altre cose, collabora alla redazione... Continua