L’AQUILA, UN ORTO URBANO IN VIA AMITERNUM

L’AQUILA – “Nelle scorse settimane è stata approvata dalla giunta comunale una delibera nella quale si prevede di realizzare un orto urbano nell’area verde di via Amiternum, all’interno del comparto Peep”.

È quanto annuncia in una nota l’assessore all’Agricoltura del Comune dell’Aquila Francesco Cristiano Bignotti.

“Si tratta di un’area, attualmente in stato di abbandono, che si presta alla realizzazione del progetto per la sua configurazione orografica e per la sua posizione centrale in questo agglomerato urbano, una zona ad alta densità demografica, prefigurando un importante valore sociale del progetto stesso – prosegue l’assessore – Ritengo sia qualificante per un’amministrazione pubblica sostenere l’uso delle aree verdi per la realizzazione di orti e giardini, compatibilmente con l’ambiente circostante, preservando le identità locali, con potenziali risvolti anche sulla didattica nelle scuole presenti sul territorio, tramite una progettualità che possa mettere in rete diverse realtà”.

“Diverse sono le finalità che si possono perseguire. Oltre a riqualificare una porzione di territorio comunale ad oggi abbandonata, infatti, si può anche offrire un nuovo servizio sociale ai cittadini del quartiere, dando l’opportunità di produrre una parte del proprio fabbisogno quotidiano di ortaggi, in maniera ecologicamente e socialmente sostenibile, tutelando contemporaneamente il territorio come elemento qualificante del contesto urbano e valorizzando il patrimonio verde e agricolo del Comune dell’Aquila”, aggiunge Bignotti.

“Si tratta di un atto preliminare, corredato da uno studio di fattibilità, che sarà seguito, nelle prossime settimane, condividendo le scelte insieme con la Consulta dell’Agricoltura del Comune dell’Aquila, dalla redazione di un progetto esecutivo che preveda la cantierabilità dei lavori, oltre che dagli strumenti regolatori finalizzati al buon andamento delle attività di concessione del suolo, ad uso gratuito, in favore dei cittadini, e da un disciplinare di conduzione e manutenzione dell’area. Le assegnazioni degli appezzamenti di terreno saranno garantite tramite avvisi pubblici”.

“Si tratta quindi” conclude l’assessore, “di un altro tassello nel percorso intrapreso a favore della promozione e sostegno dei presidi del territorio a tutela della biodiversità del Comune dell’Aquila. Con questo strumento si potrà materialmente anche diffondere nelle scuole la cultura agraria locale e far sì che possa fungere da ‘progetto pilota’ esportabile successivamente nelle frazioni e in altri quartieri della città. Assieme alla Consulta comunale dell’Agricoltura e al consigliere delegato per la Montagna Daniele D’Angelo, inoltre, in questi mesi si lavorerà sul percorso volto alla definitiva realizzazione e al concreto funzionamento del Distretto Rurale delle Aree Interne, coinvolgendo le amministrazioni comunali dell’Abruzzo aquilano e tutte le realtà che vorranno valorizzare le tante emergenze agricole locali, poste alla base della nostra identità territoriale”.

Articoli correlati