“LE OFFICINE CULTURALI”, AD ATESSA POESIA, ARTE E CIBO DI QUALITÀ

ATESSA – Per vedere luoghi straordinari, spesso basta guardarsi intorno. Prendi cinque giovani ragazzi e regalagli la possibilità di realizzare un evento in un antico convento del 1400. Sono passati secoli dalla sua fondazione, ma il fascino resta immutato.

A soli due chilometri dalla città di Atessa (Chieti), dopo aver percorso un’affascinante strada curva e sinuosa che si snoda nel mezzo di un bosco, ci si trova nella località Vallaspra. La tranquillità che infonde questo luogo, attende il viaggiatore.

È questo lo scenario che il 10 agosto accoglierà i visitatori che parteciperanno all’evento Le Officine Culturali–Cibo per la mente, organizzato dall’associazione Conventiamo, composta da soli giovani, entusiasti e ricchi di idee. In tempi in cui è facile scoraggiarsi e scappare altrove, questi ragazzi hanno deciso di rimanere nel territorio in cui sono nati, di promuovere la conoscenza delle realtà culturali abruzzesi, di restare saldamente ancorati alla tradizione con lo sguardo teso a scorgere le innovazioni contemporanee.

L’arte è condivisione, la voce silenziosa dell’anima della società. Va nutrita, coltivata, ma soprattutto sostenuta.

Grande sostegno ai ragazzi, quest’anno, è arrivato da un pianista di fama internazionale, maestro Alexander Romanovsky.

“Ci tengo a far conoscere al pubblico di questa regione meravigliosa il meglio della musica classica – dice in una nota – Nello stesso tempo vorrei portare nel mondo i valori che questa terra rappresenta, perché qui vivono persone forti, autentiche e dal grande cuore”.

Venerdì 10 agosto, alle 22,00, al Convento di San Pasquale, in località Vallaspra di Atessa, Alexander Romanovsky animerà, insieme al tenore brasiliano Roberto Di Candido, la settima edizione de Le Officine Culturali.

L’antico monastero si trasformerà, a partire dalle 18,30, in una fabbrica di cultura in cui troveranno spazio tutte le forme d’arte: musica e poesia, teatro e fotografia, installazioni d’arte contemporanea e cibo di qualità. Ogni anno l’associazione propone agli artisti un tema da esplorare.

Quello di questa edizione è il vuoto: non spazio da riempire di immagini e visioni.

IL PROGRAMMA

18,30_ cerimonia di premiazione del concorso di poesia “Domenico Ciampoli” – Città di Atessa – VI edizione (premio di carattere nazionale,137 partecipanti da tutta Italia, giuria tecnica di qualità che ha visto alternarsi i nomi più autorevoli della cultura del panorama abruzzese);

20,00_ incursioni culinarie a cura del ristorante “L’Anfora” di Atessa, “Farina del mio sacco” e vini di Codice Faienza con intrattenimento musicale di Irene Ciarelli e Luca Cinalli;

21,00_ showcooking dal vivo dello chef Ernesto Cinalli con la partecipazione di Francesca Petrei Castelli, titolare dell’Antico Pastificio Rosetano Verrigni, eccellenza abruzzese famosa in tutto il mondo; 22.00_ concerto sotto le stelle del Maestro Alexander Romanovsky, con il tenore Roberto Di Carlo.

MASTERCLASS INTERNAZIONALI DI MUSICA

Il Maestro Romanovsky sarà ad Atessa dal 6 al 12 agosto per una masterclass internazionale di musica insieme alla violoncellista mantovana Miriam Prandi e al tenore brasiliano Roberto Di Candido. Gli allievi, provenienti dal Giappone e da tutte le parti d’Italia, frequenteranno i corsi di musica nel Teatro Comunale “A. Di Iorio” e nell’ex Chiesa di San Pietro in Largo Castello di Atessa, tutti i pomeriggi, dalle 15 alle 18, dal 6 al 12 agosto. Tutti i curiosi potranno assistere, come auditori, alle lezioni aperte al pubblico. Gli studenti avranno, inoltre, la possibilità di vivere un’esperienza autentica, guidati in escursioni che li porteranno nei luoghi più affascinanti d’Abruzzo.

Articoli correlati