MERCATO ITINERANTE DELLA TERRA A MOSCIANO SANT’ANGELO

MOSCIANO SANT’ANGELO – Il Mercato Itinerante della Terra, nato dall’incontro di piccoli produttori vocati ad un’agricoltura familiare e locale che si prende cura dell’ambiente e si fa custode del patrimonio di biodiversità agricola e delle tradizioni del territorio, fa tappa a Mosciano Sant’Angelo (Teramo) domenica 24 giugno.

L’idea è quella di far conoscere a quante più persone possibili piccole realtà rurali dell’entroterra teramano, delle quali valorizzare non solo la produzione agricola, cereali e legumi di varietà autoctone, formaggi a latte crudo, erbe spontanee, olio e pasta di canapa, olio extravergine di oliva di varietà centenarie come il Tortiglione, verdure e frutta di stagione, ma soprattutto il ruolo culturale e sociale che è intrinseco nel loro lavoro.

“Itinerante” non significa solo portare in giro i prodotti e le loro storie, ma anche stringere alleanze con i consumatori e le istituzioni che determinano con le loro scelte di acquisto da un lato e di governo dall’altro, la possibilità e le modalità di sopravvivenza di questa parte del mondo rurale spesso poco visibile e conosciuta.

Il Mit non è solo mercato, ma anche come occasione di incontro, confronto e approfondimento dei temi legati alla comunità rurale, all’agroecologia, al consumo critico, laboratori per grandi e piccini, punti lettura dedicati ai bambini ed alle bambine.

Partner dell’iniziativa sono le due condotte locali di Slow food – Pretuziana e Val Vibrata -, i Gruppi di acquisto locali, la Riserva dei Calanchi di Atri, la cooperativa EKoè di Bellante, Banca Etica, le associazioni Wwoof Italia e Teramo Children e la Rete di associazioni teramane StarBene.

Articoli correlati