MONTEPULCIANO D’ABRUZZO, FEBBO ESULTA PER REGISTRAZIONE DEFINITIVA MARCHIO NAZIONALE

CHIETI – “La Registrazione definitiva del marchio nazionale collettivo del Montepulciano d’Abruzzo è un risultato storico, fondamentale e strategico per tutta la filiera economia che ruota intorno al nostro vino”.

Così il consigliere regionale di Forza Italia Mauro Febbo.

“Adesso, vista la mancanza di ricorsi, l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (Uibm) potrà procedere a rendere definitiva la Sentenza della Commissione Ricorsi e proseguire l’iter di registrazione a livello nazionale della nostra Doc come marchio riconoscibile in tutto il mondo”.

“Questa sentenza della Commissione Ricorsi dell’Uibm, che riconosce definitivamente l’identità territoriale della nostra denominazione di origine più importante”, aggiunge l’ex assessore alle Politiche Agricole della Regione Abruzzo, “è la controprova che quello che avevamo sottoscritto del 2012, attraverso un apposito Protocollo di Intesa tra Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, Consorzio di Tutela del Vino Nobile, Regione Abruzzo, Regione Toscana e Ministero delle Politiche Agricole, ossia il riconoscimento di entrambe le denominazioni a livello di identità territoriali e di mercato, la loro coesistenza ed il reciproco rispetto, era la strada giusta”.

“Probabilmente i toscani si sono dimenticati degli impegni assunti quel giorno al Ministero ed hanno cercato in tutti i modi in questi cinque anni di ostacolare i legittimi e dovuti passaggi tecnici che il Consorzio ha attivato per la tutela del nostro Montepulciano d’Abruzzo”.

“La qualità, l’identità e la seria promozione – conclude Febbo – devono continuare ad essere le principali caratteristiche del nostro vino e dei nostri produttori che sono per l’Abruzzo i veri ambasciatori nel mondo delle bellezze e dei sapori della nostra Regione”.

Articoli correlati