PREMIO PRATOLA A FERRUCCIO DE BORTOLI, ALL’AGLIO D’ALESSANDRO E AL VIGNETTISTA PASQUALONE

PRATOLA PELIGNA – Dopo lo straordinario successo dell’edizione speciale tenutasi il 29 giugno scorso, all’Hotel Meeting Santacroce di Sulmona (L’Aquila), il Premio nazionale Pratola torna domani 8 novembre al Teatro comunale della cittadina peligna, sua sede storica e naturale.

La prestigiosa manifestazione arrivata alla sua settima edizione, voluta e realizzata dall’Associazione Futile-Utile, presieduta da Pierpaolo Bellucci, seppur ancora relativamente giovane, annovera nel suo albo d’oro nomi di assoluto valore e riconosciuta bravura, donne e uomini che si sono particolarmente distinti e affermati nei rispettivi campi di intervento e professionali.

Per mantenere elevata la qualità ed il livello dei premiati, in questa settima edizione, oltre a riconoscere i meriti di affermati operatori economici nazionali, regionali e locali, la sezione dedicata al giornalismo avrà come suo premiato e protagonista assoluto Ferruccio De Bortoli, già direttore del Corriere della Sera e del Sole 24 ore, presidente della casa editrice Longanesi e dell’Associazione Vidas.

Una firma autorevole e prestigiosa della cultura e del giornalismo, vero punto di riferimento internazionale che arricchisce il Premio, facendone uno dei più importanti appuntamenti dell’intera regione.

De Bortoli terrà una lectio magistralis sul giornalismo ai tempi di internet.

A presentare questa attesissima edizione, realizzata in sinergia con l’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo, sarà il giornalista Ennio Bellucci, per anni volto noto della Rai regionale.

Per quanto attiene le passate edizioni, tra i premiati figurano personaggi dello spessore di Sergio Zavoli, Gian Antonio Stella, il direttore del Corriere della Sera Luciano Fontana, il compianto Oliviero Beha, Piero Anchino, Mauro Tedeschini, Stefano Pallotta e Paolo Assogna di Sky.

Mentre per quanto riguarda la cultura il riconoscimento è stato attribuito alla scrittrice Dacia Maraini, Diego Grilli, Dante Marianacci e al fotografo-scenografo Nicola Smerilli.

Per lo sport il Premio è stato assegnato a Arrigo Sacchi, Luigi Di Biagio, al neo presidente della Figc Gabriele Gravina e al direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni.

Per lo spettacolo a vincere nelle passate edizioni sono stati gli attori Lino Guanciale, Edoardo Siravo e Gabriele Cirilli.

Mentre per la musica a primeggiare sono stati il leader della Premiata Forneria Marconi Franz Di Cioccio, Gaetano Di Bacco, Davide Cavuti e Santino Spinelli.

Non sono mancati i riconoscimenti “speciali” anche per gli abruzzesi Gianni Letta e per l’ex vice presidente del Consiglio superiore della magistratura Giovanni Legnini.

In questa settima edizione il riconoscimento, per quanto attiene la sezione economia e lavoro, sarà attribuito a Maria Assunta Palombizio dell’azienda agricola “Aglio D’Alessandro”, da anni impegnata con successo nella valorizzazione e nella produzione dell’aglio rosso di Sulmona. Un’azienda che ha conquistato significative fette di mercato ed ha avuto, di recente, un importante premio da parte del Ministero delle politiche agricole.

Per la satira il riconoscimento verrà assegnato a Franco Pasqualone disegnatore dalla matita pungente, tra i più brillanti e significativi nel ritratto caricaturale del nostro Paese. Noto agli abruzzesi anche per aver a lungo collaborato con il quotidiano il Centro.

L’appuntamento, che si avvale del patrocinio del Comune di Pratola Peligna, della Provincia dell’Aquila e del Consiglio regionale, è per giovedì 8 novembre a partire dalle ore 17,00, nello splendido scenario liberty del Teatro Comunale di Via XXIV maggio. Sono previsti gli interventi del sindaco di Pratola Antonella Di Nino, del vescovo monsignor Michele Fusco e del presidente dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo Stefano Pallotta.

Articoli correlati