PRIMA RASSEGNA DI CINEMA DI MONTAGNA IN VALLE ROVETO

CAPISTRELLO – “Da soli si cammina veloci, ma insieme si va lontano”. Una frase ben radicata nella mente di chi ama la montagna e di chi ha dato vita, insieme a Comuni, associazioni e singoli appassionati, alla prima Rassegna di cinema di montagna della Valle Roveto.

Tre imperdibili serate nella Valle Roveto patrocinate dai Comuni di Capistrello, Balsorano e Civita D’Antino (L’Aquila). La rassegna ideata dal Cai Valle Roveto ha come motivo conduttore il territorio a 360 gradi, sia dal punto di vista della tutela e del rispetto della montagna, sia per la molteplicità delle attività che si possono praticare passando, inevitabilmente, per la conoscenza.

Una rassegna itinerante per simboleggiare l’unione di persone e territori. Una unione da cercare, sempre e comunque. Saranno protagonisti delle serate, oltre ai film, persone ed associazioni che da molti anni sono impegnate nel territorio.

Si inizia il 12 gennaio a Pescocanale con Il vento fa il suo giro, pellicola che descrive una dura realtà montana causata a volte da un cieco individualismo. Al termine della proiezione la biologa Giovanna Di Domenico e l’Associazione “Salviamo l’Orso” articoleranno un dibattito sulla tutela della montagna.

Si prosegue il 26 gennaio a Balsorano con il film Cannabis Rock, e nella stessa serata ci sarà un approfondimento sulle attività “dall’alpinismo all’arrampicata” grazie all’intervento di Fabrizio Pietrosanti, direttore della scuola di sci alpinismo “Rosa dei Venti”.

L’ultima giornata si terrà il 9 febbraio a Civita D’Antino con la proiezione del film Walter Bonatti: al di là delle nuvole. A seguire racconteremo Gigi Panei, intimo amico di cordata di Bonatti e figlio della terra d’Abruzzo.

Articoli correlati