TORNA LA “BANCA DELLO ZAFFERANO”, BULBI IN PRESTITO D’ONORE AI GIOVANI CHE VOGLIONO AVVIARE COLTIVAZIONE

L’AQUILA – Anche quest’anno, il Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila Dop e la Cooperativa “Altopiano di Navelli”, per contrastare il calo di produzione e incentivare nuovi produttori di zafferano dell’Aquila Dop, ripropongono la “Banca dello Zafferano”.

L’iniziativa infatti offre a chi vuole avviare per la prima volta un nuovo impianto di zafferano un quantitativo iniziale di preziosi bulbi di Crocus Sativus L. come prestito d’onore, da restituire solo in parte nei tre anni successivi in base alla produzione e da reinvestire in iniziative analoghe, in modo da creare un circolo virtuoso.

Requisiti per partecipare: residenza in uno dei comuni che ricadono nel territorio della Dop “Zafferano dell’Aquila” (Barisciano, Caporciano, Fagnano Alto, Fontecchio, L’Aquila, Molina Aterno, Navelli, Poggio Picenze, Prata d’Ansidonia, San Demetrio ne’ Vestini, San Pio delle Camere, Tione degli Abruzzi, Villa Sant’Angelo) oppure disponibilità di terreni negli stessi comuni, età inferiore ai 45 anni e non aver mai intrapreso professionalmente questo genere di coltivazione.

Informazioni e modulo sul sito della Cooperativa Altopiano di Navelli http://www.zafferanoaltopianonavelli.it/banca-dello-zafferano-2018/ oppure scrivere a info@zafferanodop.it.

Scadenza 20 agosto 2018.

Articoli correlati