WINESIDER BEST ITALIAN WINE AWARDS PREMIA LE CINQUANTA ETICHETTE MIGLIORI

MILANO – A sei anni dalla prima edizione nata da un’idea di Luca Gardini e Andrea Grignaffini, The Winesider Best Italian Wine Awards si conferma una classifica di riferimento nel mondo del vino in Italia e all’estero, inserita anche in Wine-Searcher nel 2016.

Lunedì 17 settembre alle 18,30 i 50 vini selezionati dalla giuria internazionale saranno premiati ufficialmente nel corso dell’evento dedicato alla stampa e agli addetti ai lavori presso il centro congressi Fondazione Cariplo a Milano.

TWS_BIWA premierà anche le aziende, i vini e il sommelier che si sono distinti nel corso dell’anno assegnando gli Awards, ovvero sei premi speciali fuori classifica.

The Winesider Best Italian Wine Awards riunisce 13 fra i maggiori esperti di vino al mondo che ogni anno partecipano alla degustazione alla cieca di oltre 350 etichette provenienti da ogni parte d’Italia.

Per l’edizione 2018 il comitato internazionale si è arricchito di due nuovi giudici: Lu Yang, il sommelier più influente della Grande Cina primo Master Sommelier del Paese e Othmar Kiem fondatore del Gourmet Club Alto Adige, corrispondente per l’Italia di Falstaff.

I nuovi giudici si inseriscono in una squadra ormai consolidata composta da Kenichi Ohashi (Giappone) l’unico master of wine giapponese, sake wxpert assessor e master of sake, Amaya Cervera (Spagna) fondatrice del sito internet spanishwinelover.com e wine journalist con un’esperienza di oltre 15 anni, Tim Atkin (Inghilterra) wine writer tra i più premiati al mondo e master of wine con oltre 25 anni di esperienza e Christy Canterbury (Stati Uniti), giornalista, giudice, formatrice e master of wine.

Ad affiancare Gardini e Grignaffini anche gli italiani Luciano Ferraro, capo redattore del Corriere della Sera e firma della rubrica Corriere DiVini, Daniele Cernilli, il doctor wine, decano della degustazione e giornalista enogastronomico fra gli artefici del Gambero Rosso, Antonio Paolini, esperto critico enogastronomico e degustatore, co-fondatore della testata Vinodabere, coordinatore guide food Gambero Rosso e firma di alcune fra le maggiori testate di settore, Pier Bergonzi, vice direttore della Gazzetta dello Sport, fondatore della rubrica “Gazza Golosa” e sommelier e Marco Tonelli, giornalista bolognese che da molti anni collabora con prestigiose riviste di enogastronomia e guide, primo habanos sommelier italiano.

Dal 2016 The Winesider Best Italian Wine Awards è organizzato in main partnership con The Winesider, l’innovativa piattaforma per la gestione della cantina dei ristoranti di qualità creata da Gianni Miscioscia e dal figlio Giacomo.

L’evento è sostenuto da Ice, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e da altri partner commerciali.

Articoli correlati