BORGHI, VIAGGIO NELLA MEMORIA DI CARRUFO NEL LIBRO DI FRANCA CELLI

VILLA SANTA LUCIA DEGLI ABRUZZI – Ipersegno (Riccardo Condò Editore) presenta Raccontare Carrufo – Talking about Carrufo, un viaggio nella memoria di Carrufo di Villa Santa Lucia degli Abruzzi (L’Aquila), borgo alle pendici del Gran Sasso, che rivive nell’appassionata narrazione di Franca Celli, tornata nel suo paese natìo dopo una lunga carriera universitaria negli Stati Uniti.

Le vicende di una piccola comunità, che ha lottato fieramente per affermare la propria identità e i propri valori, diventano il paradigma della storia dell’Italia minore, quella della provincia e della campagna, dove gli echi della modernità arrivavano attutiti dalla distanza e dalle difficoltà di comunicazione con le grandi città.

Una storia viva, densa di emozioni, in cui i protagonisti potranno riconoscersi e le nuove generazioni, soprattutto quelle frutto della diaspora dell’emigrazione, riusciranno a trovare il filo per riallacciare i legami con le proprie radici.

Il volume, con testo inglese a fronte, apre la nuova collana Radici, dedicata al recupero e alla valorizzazione della storia e dell’identità di borghi e comuni della provincia italiana e sarà presentato nella sede della Pro loco di Carrufo sabato 8 dicembre alle ore 18,00.

Franca Celli è nata a Carrufo e, dopo la maturità scientifica, si è trasferita negli Usa dove ha vissuto per molti anni, nel Massachusetts. Presso la Boston University ha conseguito due lauree: il Bachelor of Arts in Lingue Romanze e il Master of Arts in Letteratura Spagnola. Ha conseguito anche una laurea in Lettere Moderne, con indirizzo Letteratura Comparata, presso l’Università di Firenze. Per quasi trent’anni è stata professore associato in un college di Boston. Per alcune grandi case editrici americane ha pubblicato e scrive tuttora libri di testo per l’italiano e lo spagnolo. Da pensionata è tornata a vivere in Italia.

Articoli correlati