“CRESCERE A TEATRO”, HANSEL E GRETEL APRE RASSEGNA DEL TSA DEDICATA AI PIÙ PICCOLI

L’AQUILA – Avvicinare i ragazzi allo spettacolo dal vivo per renderli, nel tempo, un pubblico teatrale attento e critico, promuovendo al contempo l’aggregazione attraverso la cultura.

Torna all’Aquila “Crescere a Teatro”, la rassegna del Teatro Stabile d’Abruzzo, giunta alla sua terza edizione.

Si parte domenica 25 novembre, alle ore 17,30 e per le scuole lunedì 26 alle 10,30 con Hansel e Gretel C’era una volta… una matrigna che abbandonò nel bosco i piccoli Hansel e Gretel con Santo Cicco, Laura Tiberi, Roberto Mascioletti, Martina Di Genova, scene dell’associazione culturale Telapinta, costumi Antonella Di Camillo e Daniela Verna, musiche e canzoni originali Paolo Capodacqua, ideazione e regia Mario Fracassi.

Nella celebre fiaba del povero taglialegna, Hansel e Gretel, vittime della miseria e dalla paura, della matrigna e dell’avida strega, riescono a sviluppare la capacità di guardare in faccia le difficoltà, riescono a trovare la capacità di affrontare i problemi attraverso la crescita della loro inventiva con i sassolini che buttano nel bosco per ritrovare la strada e con lo sviluppo del loro coraggio per evitare di essere divorati dalla strega.

Così come in ogni fiaba, anche nel nostro spettacolo è centrale il percorso di sviluppo che i due bambini – eroi compiono attraverso il superamento di prove impegnative. Le vivaci magie dello spettacolo trasformano la semplice storia attraverso un virtuosismo tecnico di giochi d’ombra e colori, di pupazzi, di danze e canzoni eseguite dal vivo, di voci infantili, filo di distanza tra fiaba e realtà, tra piccoli e grandi, sotto l’egida della fantasia.

Il senso magico della fiaba è soprattutto l’ineffabile sorriso del piccolo e grande pubblico: anche esso torna a casa con in tasca sassolini di felicità.

Il Tsa prosegue la sua opera di promotore e incubatore delle più vitali iniziative culturali del territorio, come le compagnie coinvolte in questo progetto: Fantacadabra, Il Volo del coleottero, Teatrabile, I guardiani dell’oca, tutte realtà che da diversi anni operano investendo le proprie risorse nella ricerca di una sempre maggiore qualità artistica.

Il biglietto di ingresso è di 5 euro.

Articoli correlati