PAOLO MAURENSIG VINCE IL PREMIO SCANNO PER LA LETTERATURA


SCANNO – Paolo Maurensig vince la 45 esima edizione del Premio Scanno con il suo ultimo libro Il gioco degli dèi, l’ennesima conferma per uno scrittore come lui che ha conquistato i lettori fin da subito con La variante di Lüneburg e Canone inverso.

“Questo premio è stato un fulmine a ciel sereno”, ha detto Maurensig, “mi hanno chiamato una mattina dalla casa editrice e quando me l’hanno detto quasi non ci credevo. Non ci credevo, per me il Premio Scanno è sempre stato mitico. E ora si è materializzato tra le mie mani”.

Paolo Maurensig è scrittore goriziano colto e raffinato che, con Il gioco degli dèi, racconta la storia vera di Malik Sultan Kahn, giovane servo indiano divenuto campione di chaturanga, l’antenato degli scacchi, sullo sfondo di un’Europa sull’orlo della Seconda guerra mondiale.

Maurensig con la sua scrittura elegante ci racconta in un’avvincente partita a scacchi la vita e le gesta di questo personaggio straordinario, recuperando con la narrazione la sua memoria perduta.

“I premi si dividono in due categorie”, ha concluso Maurensig ritirando il premio nella splendida cornice di Scanno, “quelli che si danno ai giovani talenti per incoraggiarli e quelli che si tributano agli scrittori affermati che volgono al tramonto. Io spero di essere ancora nella prima fase”.