A CHIETI TORNA LA MAGICA FESTA DEL VILLAGGIO, LABORATORIO DI RIGENERAZIONE SOCIALE


CHIETI – Torna la magica Festa del Villaggio, il 27 giugno nel cuore del Villaggio Celdit, a Chieti scalo.

Organizzata dalla Rete per il Villaggio e promossa da Chieti Solidale, l’Edizione 2019 riconferma e consolida il patto di partecipazione con il quartiere attuando di fatto una rigenerazione sociale originatasi dall’incontro tra persone, gruppi, associazioni e istituzioni.

Un laboratorio di quartiere che si è rivelato vivace e con enormi potenzialità. In questo anno, infatti, tanti sono stati le attività e gli eventi orientati a portare colore agli spazi del Centro polifunzionale affidati dal Comune di Chieti.

Così Chieti Solidale Srl, con il suo rinnovato management, Alfiero Corbo, Alessandro Ferrara e Sonia Spinozzi presidente, promuove le azioni previste dal Piano distrettuale ambito n. 8, Assessorati alle Politiche sociali del Comune di Chieti e di Casalincontrada, che ha l’obiettivo di avviare percorsi partecipativi di costruzione sociale e culturale.

I luoghi di aggregazione del quartiere – piazza S. Pio X e il parco giochi – sono stati scelti come luoghi per un percorso esperienziale che pone il quartiere della carta come luogo di rinascita generativa e, in quanto tale, moltiplicatore di buone prassi.

La Rete, oltre alla presenza delle associazioni Apav, Asd Karate Crispino, Camminando Insieme, Club per l’Unesco, Cipas, DI*Dee, Fuori Orario, Libridine, Vishwa Nirmala Dharma, operative in momenti diversi, ha visto la partecipazione attiva di un gruppo di donne di tutte le età che ha accolto la proposta di Chieti Solidale aderendo al laboratorio “Mettiamoci le mani, Sferruzziamo per il Villaggio”: uncinetto e lavoro a maglia finalizzati a rendere le strade e la piazza più colorate, allegre e vivibili.

Per l’8 marzo è stata realizzata in piazza San Pio X la panchina rossa, il 6 aprile un’installazione nella stessa piazza ha ricordato i dieci anni del terremoto di L’Aquila con l’adesione al progetto Mettiamoci una pezza.

E in occasione della seconda edizione della Festa del Villaggio sono state preparate nuove istallazioni colorate per abbellire il parco, pensate e create dal laboratorio delle sferruzzanti.

Alla rete hanno collaborato anche le scuole Ortiz e Celdit: alunni, docenti, volontari ed esperti, con la tecnica della Street Art, hanno disegnato il “Villaggio del Futuro” sulle pareti esterne del Centro.

Importante il contributo dato dagli abitanti del Villaggio per una iniziale azione di restyling della terrazza che ospiterà la parte serale dell’evento.

Si parte giovedì alle 17,30 al Parco giochi del Villaggio Celdit, tra via Lalli e via D’Annunzio, con laboratori per bambini di Karate, letture animate, urban knitting, giochi. Per ciascun bambino, un omaggio-ricordo della partecipazione.

Alle 20,30 si continua sulla Terrazza del Centro Polifunzionale, piazza San Pio X. Poesia, musica e danze dall’Abruzzo al Mondo, a cura dell’Abruzzo Etnorchestra “Incanto aprutino” con brani agropastorali e delle associazioni Di*Dee e Apav con danze popolari internazionali. Angolo buffet e ingresso libero.