A INTRODACQUA UN “BED & BIKE” PER GLI AMANTI DELLA NATURA


INTRODACQUA – Un luogo ideale per chi ama la natura, il relax e la montagna incontaminata. Con questo mood, Anna Palladini ha deciso di investire sull’accoglienza con un Bed&Bike ad Introdacqua (L’Aquila) che punta all’ospitalità tutta abruzzese.

La struttura si chiama “Il Ciavattone”, il nome deriva dalla zona che lo accoglie che in passato era così chiamata ed è il primo Bed&Bike che nasce in Abruzzo.

Anna Palladini collabora anche con il ristorante di famiglia “L’Antica Corte”, una trattoria contemporanea che si trova al centro a Sulmona. A gestire la nuova struttura saranno Anna e i figli.

Giorgio, 24 anni, si sta formando professionalmente in sala al “Il Clandestino Susci Bar” dello chef stellato Moreno Cedroni e da Gianni Dezio chef del ristorante “Tosto” di Atri.

E poi c’è Claudia, la sorella più piccola, attiva nelle attività di famiglia ma frequenta il secondo anno di Chimica e tecnologie farmaceutiche all’Università di Camerino.

“Ci siamo immaginati questo posto – spiega in una nota Anna – dove la natura fosse protagonista, ma l’idea era creare un luogo eclettico, capace di ospitare corsi, eventi, banchetti. Il comparto del turismo è stato fermo quasi per un anno e mezzo e nonostante il momento non fosse dei migliori per gli investimenti abbiamo deciso tutti insieme di intraprendere questa nuova avventura imprenditoriale. Siamo riusciti a prendere dei fondi grazie anche ad un bando della Regione Abruzzo ‘VocAzioneimpresa’ ed oggi siamo prontissimi per l’apertura”.

Il Bed&Bike nasce con l’idea di accogliere tutti i turisti che amano la natura in particolare chi ama andare in bici.

“Siamo tutti appassionati di ciclismo -aggiunge Anna – e quindi ci piaceva l’idea di offrire nella nostra struttura tutti i servizi utili a che pratica questo sport. Siamo partiti da questa idea ma ci rivolgiamo a tutti i turisti, e ci aspettiamo un mercato estero solitamente molto sensibile ai parchi e alla natura che il nostro territorio offre”.

La struttura ha a disposizione tre appartamenti con letti matrimoniali e tutti hanno la possibilità di aggiungere 2 posti letto extra. D’inverno le stanze sono riscaldate con il camino o le stufe affinché gli ospiti possano vivere un’atmosfera dal sapore autentico.

Tutte le stanze infatti sono arredate con mobili d’epoca e componenti di artigianato abruzzese, non ci sono tv, ma c’è il WIFI.

“Così come abbiamo sempre fatto nella ristorazione – racconta Giorgio – ci metteremo la massima professionalità e impegno sempre ponendo al primo posto la qualità, il nostro obiettivo è coccolare il cliente e farlo sentire a casa. Inoltre, intendiamo far rete con gli operatori locali operativi nell’accoglienza turistica”.

La posizione di Introdacqua è strategica, si trova a pochissimi chilometri da Sulmona, è sovrastata dalle montagne del Morrone e non distante da città quali Pescara, Roma e Napoli.

La struttura aprirà i battenti domani 1 luglio, e la famiglia Sclocchia non vede l’ora di accogliere i turisti.

“Siamo entusiasti di questa nostra seconda casa – concludono gli imprenditori- l’abbiamo realizzata pensando ad una vacanza autentica e dai sapori tradizionali, speriamo che i nostri ospiti apprezzeranno il lavoro fatto”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021