A ROMA “PARCO EDOARDO VALENTINI” CELEBRA VITICOLTORE ABRUZZESE


ROMA – Roma celebra con una targa alla memoria Edoardo Valentini, il produttore di vino che ha saputo portare nel gotha della viticoltura mondiale i vini abruzzesi Trebbiano, Montepulciano e Cerasuolo.

Lunedì 15, alle ore 10,30, alla presenza del vice sindaco di Roma Luca Bergamo, del presidente della Fondazione italiana Sommelier (Fis) Franco Maria Ricci e di Francesco Paolo Valentini sarà inaugurata la targa toponomastica “Parco Edoardo Valentini: vignaiuolo e cantiniere (1933 – 2006)” in Viale Giustiniano Imperatore, incrocio Via Galba.

Un importante riconoscimento per il wine-maker scomparso 13 anni fa.

“Aver ottenuto la targa toponomastica dedicata ad Edoardo Valentini rappresenta un momento importante per il vino italiano” sottolinea il presidente della Fis Franco Maria Ricci.

“Con l’intitolazione del Parco – aggiunge – ad uno dei più grandi vignaioli del nostro Paese, le istituzioni mostrano la giusta attenzione nei confronti di un settore che sta rendendo grande l’Italia nel mondo. Abbiamo portato avanti con convinzione questa richiesta, insieme a Francesco Paolo Valentini, e la nostra istanza ha trovato casa a Roma, grazie alla sensibilità mostrata dall’Amministrazione”.

Per brindare, al termine della cerimonia, scelto il Trebbiano d’Abruzzo 2014, vino-icona di Valentini “per onorare il ricordo – concludono i sommelier – di chi ha reso grandi a livello mondiale i vini abruzzesi, valorizzandone la personalità e al capacità di raccontare il tempo negli anni”.