A ROMA TORNA “LA CITTÀ DELLA PIZZA”, A TOR DI QUINTO DUE GIORNI COI GRANDI MAESTRI DELL’ARTE BIANCA


ROMA – Riparte l’appuntamento con le migliori pizze d’Italia, in una veste tutta nuova. La Città della Pizza 2022, la grande manifestazione ideata da Vinòforum, per la prima volta si svolgerà interamente all’aperto, immersa nei 12.000 metri quadri del Parco Tor di Quinto. Nel suggestivo scenario del parco troveranno spazio oltre 60 tra i migliori pizzaioli e maestri panificatori della Penisola, selezionati dall’illustre team di autori composto da Emiliano de Venuti, amministratore delegato di Vinòforum e ideatore de La Città della Pizza, i giornalisti Luciano Pignataro, Luciana Squadrilli e Tania Mauri e i fondatori di Al.ta Cucina Alessandro Tartaglia e Simone Mascagni.

“Anche questa edizione è stata organizzata nel segno della ripartenza del settore – spiega Emiliano de Venuti – e non c’è modo migliore di ripartire se non con un evento all’insegna della convivialità, della qualità e della formazione come La Città della Pizza. Siamo entusiasti di poter rinnovare l’appuntamento in uno spazio più grande e all’aperto e con qualche libertà in più, seppur con le dovute precauzioni”.

Ad ospitare i pizzaioli saranno le 14 “case”, ovvero le pizzerie temporary, suddivise nelle categorie “Napoletana”, “Romana”, “All’italiana”, “A degustazione”, “Al taglio”, “Fritta” e “Senza glutine”. Ogni casa sfornerà tre diverse proposte, per un menu che spazierà dai grandi classici come la Margherita e la Marinara, alle più innovative proposte, con topping ricercati e materie prime di altissima qualità. Insieme alla pizza non poteva certo mancare un’ampia offerta di fritti all’italiana: come le Frittatine di pasta firmate dal Pastificio di Gragnano Gerardo di Nola, ma anche i goduriosi supplì simbolo della Capitale.

Se il menu offerto dai maestri pizzaioli sarà incredibilmente esteso, altrettanto interessante e variegato sarà il ventaglio dei possibili abbinamenti, a partire dal più classico connubio con la birra, rigorosamente artigianale. A tal proposito si rinnova la collaborazione con il birrificio artigianale Baladin che, con i suoi due spazi dedicati, metterà a disposizione del pubblico le sue migliori etichette in mescita, compresa un’offerta gluten free. Anche il vino sarà protagonista nel panorama degli abbinamenti, con le etichette selezionate dall’enoteca La Cantina del XXIX oltre che dal Prosecco doc firmato da Puntocuore.

Per chi non vuole rinunciare a nulla, ecco i quattro imperdibili appuntamenti di Pizza&Champagne. Il progetto, realizzato in collaborazione con Molino Magri e Ruinart, prevede due pranzi e due cene in cui i maestri pizzaioli Marco Quintili, Giancarlo Casa, Stefano Miozzo e Cristian Tolu cucineranno abbinando le loro ricette all’eccellenza e all’unicità dello Champagne Rosé di Ruinart. Per partecipare agli esclusivi incontri di Pizza&Champagne è richiesta la prenotazione sul sito https://www.lacittadellapizza.it/pizza-champagne.

Gli appassionati e addetti ai lavori potranno partecipare ai numerosi laboratori e workshop che si terranno in tutti i giorni di manifestazione. Il pubblico avrà l’opportunità di incontrare alcuni tra i migliori pizzaioli presenti a La Città della Pizza, che sveleranno i segreti e le tecniche per imparare a impastare come i maestri dell’arte bianca. Tutti gli appuntamenti hanno ingresso gratuito e sono prenotabili direttamente in sede di evento (fino ad esaurimento). Il calendario completo su https://www.lacittadellapizza.it/workshop-incontri-tecnici.

Ritornano anche i Kids Lab, organizzati da Avpn–Associazione Verace Pizza Napoletana e Ooni. Un calendario di laboratori in cui bambine e bambini dai 5 ai 12 anni si divertiranno a stendere, infarinare e “ammaccare” l’impasto creando la vera pizza napoletana. Le attività del Kids Lab saranno coordinate da Salvatore Santucci, Salvatore de Rinaldi, Peter Surace ed Enrico Santucci. Le attività sono gratuite e prenotabili direttamente il giorno dell’evento presso il punto Avpn.

La Città della Pizza omaggerà anche la filiera del pane e dell’olio extravergine d’oliva attraverso un corsi tenuti all’interno della Evoo School di Unaprol. Tre laboratori saranno dedicati a bambini e genitori e vedranno i più bravi maestri panificatori raccontare la merenda più sana di tutte: pane e olio.

Domenica 29 maggio, si rinnova inoltre l’appuntamento con Stand Up Pizza, il contest per pizzaioli emergenti organizzato grazie alla collaborazione di Luciana Squadrilli. Le nuove leve dell’arte bianca si sfideranno realizzando in diretta una pizza con gli ingredienti proposti dai partner de La Città della Pizza, spiegando il loro modo di intendere la pizza, a partire dall’impasto scelto. Ogni sfida sarà poi condita da un ingrediente a sorpresa che metterà alla prova la creatività e il talento dei partecipanti. La giuria sarà composta da una prestigiosa platea di addetti ai lavori, maestri pizzaioli, chef e giornalisti. Il vincitore finale del contest entrerà di diritto con la sua “Casa” nella prossima edizione de La Città della Pizza.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022