ABRUZZESI ALLE CANARIE, A “LA FONDA” BATTE UN CUORE AQUILANO


LAS PALMAS – In un antico magazzino del XVI secolo che conserva lo stile medievale, fuori dai più inflazionati circuiti turistici, a Las Palmas batte un cuore abruzzese.

È “La Fonda”, ristorante di Alessandra Moretti, 43 enne dell’Aquila, e Danilo Martino, di un anno più grande e aquilano d’adozione, aperto lo scorso insieme a Raffaele, socio salernitano.

“Siamo arrivati qui tre anni fa”, racconta Danilo, “e ci siamo subito rimboccati le  maniche mettendoci a lavorare nella ristorazione per aver modo di studiare come vanno le cose qui e conoscere bene l’ambiente. Dopo tre anni abbiamo deciso di aprire un ristorante nostro”.

“Siamo stati accolti molto bene dalla gente del posto che è molto ospitale”, dice Alessandra, “e ci siamo inseriti bene, rispettando le usanze locali. Qui proponiamo una parte d’Abruzzo nel menu, abbinata alla cucina locale, combinando gusto italiano e gusto ibérico come per esempio degli ottimi gnocchi, parmigiana e parrillada di carne mista”.

Alessandra prepara tutto a mano, dalla pasta ai dolci.

“Un detto canario al quale ci atteniamo è la regola delle tre B: Bonito, Bueno y Barato, cioè bello, buono e a buon mercato”, dice.

“Quali sono le 3 cose dell’Abruzzo che ci mancano di più? Amici, Pasquetta e Ferragosto e arrosticini…”, concordano Alessandra e
Danilo, “ma qui si vive bene, il clima è ideale, primavera tutto l’anno, rispetto all’Aquila…! La gente è cordiale, ci sono meno tasse e molte cose sono più semplici. La nostra non è una clientela turistica ma è fatta di gente del posto,
clienti che si trovano bene e ritornano abitualmente, per lo più gente che vive
qui”.

Ottimi anche i vini, per lo più spagnoli e tutti di ottima qualità: ne propongono una scelta molto ampia.

Secondo Danilo non esistono paradisi se non il paradiso che ti crei tu: “Abbiamo lavorato e ci siamo impegnati con passione per arrivare ad aprire un locale nostro come volevamo noi”.

Las Palmas è una città di circa 400 mila abitanti, capitale di Gran Canaria, con un
enorme flusso turistico, sede del governo
canario e dell’Università, con un porto commerciale ed uno turistico e sportivo.

La zona antica della città, il quartiere di Vegueta, ospita la casa dove visse Cristoforo Colombo, che da qui partì per l’America.

L’arcipelago delle Canarie, com’è noto, gode di un regime fiscale agevolato.

“Quando siamo arrivati a Las Palmas abbiamo deciso di visitare tutti i quartieri, anche quelli più periferici, e ci sono sembrati comunque tutti piuttosto tranquilli dal punto di vista della sicurezza. A Las Palmas anche una ragazza da sola di notte può girare relativamente tranquilla”, concludono i due aquilani. Stefano Ratini

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.