ABRUZZO AL SALONE DEL GUSTO DI TORINO, FITTO PROGRAMMA DI INCONTRI E DEGUSTAZIONI


PESCARA – Ricco programma di eventi, con degustazioni guidate delle produzioni locali di oli, vini, formaggi e legumi di elevata qualità, ma anche con incontri-dibattiti e tavole rotonde su temi inerenti l’educazione, il rapporto tra rigenerazione delle aree interne, turismo e prodotti di qualità, il progetto dei Presìdi Slow Food nei suoi risultati e nelle nuove prospettive, la rigenerazione del patrimonio immateriale della Transumanza.

L’Abruzzo si prepara così a vivere il Salone del gusto-Terra madre che si svolge dal 22 al 26 settembre a Torino. Organizzata da Slow Food, Regione Piemonte e Comune di Torino, la celebre manifestazione enogastronomica internazionale che riunisce ogni due anni a Torino produttori e artigiani del settore agroalimentare provenienti da tutto il mondo, vede quest’anno Regione Abruzzo, Camere di commercio Gran Sasso e Chieti-Pescara, i Gal e Slow Food Abruzzo e Molise insieme per quattro giornate (da giovedì a domenica) fitte di appuntamenti.

Un fil rouge che attraversa i territori nelle loro specificità, che cuce insieme tradizione e innovazione, con la prospettiva di un futuro da rigenerare a partire da ora. Tutti gli appuntamenti sono a fruizione libera.

Tra gli appuntamenti nello stand P31 dell’Abruzzo, anche uno per ricordare i compianti Giulio Petronio, Gregorio Rotolo e Giovanni Cialone: pastori i primi due, studioso e profondo conoscitore del paesaggio agrario e delle sue trasformazioni il secondo, tutti e tre prematuramente scomparsi negli ultimi due anni.

IL PROGRAMMA

Giovedì 22

Ore 12,30 Affacciati alla minestra: legumi e cereali tipici d’Abruzzo

Ore 14,00 Oro rosso dell’Aquila e nero pregiato della Marsica
Lo zafferano dell’Aquila dal caratteristico colore giallo-oro incontra il tartufo nero della Marsica in un appuntamento illustrativo con degustazione

Ore 17,00 Abruzzo Evo
Itinerario nella biodiversità di una delle regioni più ricche di olii extravergine di oliva pregiati, monovarietali e blend

Ore 18,30 Si fa presto a dire Pecorino
I formaggi tipici del latte di pecora d’Abruzzo accompagnati da un vino bianco di carattere: il Pecorino

Ore 20,00 Cucina popolare frentana e biodiversità – show cooking

Venerdì 23

Ore 11,30 Presentazione del master “Guide del gusto lento”

Ore 12,30 Cucina dei monti d’Abruzzo – show cooking

Ore 14,30 Alla scoperta dei salumi contadini con il Cerasuolo d’Abruzzo

Ore 15,30 Abruzzo Evo

Ore 17,00 Si fa presto a dire Pecorino

Ore 18,30 Presidi Slow Food abruzzesi: risultati e prospettive future

Ore 20,30 Dolce Abruzzo: la “criccanta” della Vallelonga e il torrone tenero al cioccolato aquilano incontrano la genziana del Gran Sasso

Sabato 24

Ore 12,30 Il pranzo del pastore
Tavola rotonda sulla transumanza insieme alle altre regioni attraversate da questa millenaria tradizione. A seguire show cooking a cura del bioagriturismo La porta dei Parchi

Ore 14,00 Alla scoperta dei salumi contadini con il Cerasuolo d’Abruzzo

Ore 15,30 Abruzzo Evo

Ore 17,00 Formaggi d’Abruzzo: i segreti dell’affinamento

Ore 18,30 I tre grandi dell’Abruzzo montano: Gregorio, Giulio, Giovanni

Ore 20,30 Cucina popolare frentana e biodiversità – show cooking

Domenica 25

Ore 12,30 Affacciati alla minestra: legumi e cereali tipici d’Abruzzo

Ore 14,00 Alla scoperta dei salumi contadini con il Cerasuolo d’Abruzzo

Ore 15,30 Il calcionetto, dolce scrigno ed essenza d’Abruzzo

Ore 17,00 Abruzzo Evo

Ore 18,30 Si fa presto a dire Pecorino

Ore 20,00 Cucina popolare frentana e biodiversità – show cooking

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022