ABRUZZO ZONA BIANCA, SI ASPETTANO I TURISTI: WEEKEND PRIMO BANCO DI PROVA


TERAMO – Con l’ingresso dell’Abruzzo in zona bianca bar e ristoranti si preparano alla prima settimana senza coprifuoco. E attendono con ansia l’arrivo dei turisti. Perché, soprattutto per molti ristoranti già la riapertura con i tavolini all’aperto aveva di fatto riportato a una situazione di quasi normalità.

“La ristorazione era ripartirà bene già in concomitanza con le virtù – commenta all’Ansa Marcello Schillaci, della Cantina di Porta Romana a Teramo – e adesso il settore vive una situazione di sostanziale normalità”.

Per Schillaci l’abolizione del coprifuoco inciderà marginalmente sulla ristorazione, più sul settore del beverage e quindi di bar, birrerie, locali.

“Per chi aveva già posti all’esterno non cambia molto con la zona bianca – continua – certo con la possibilità di tornare a mangiare anche al chiuso alcuni ristoranti potranno lavorare di più”.

In ogni caso a fare al differenza, per il titolare della Cantina di Porta Romana, sarà l’arrivo dei turisti. “Li stiamo aspettando con ansia, adesso saranno i turisti a fare la differenza – conclude – attualmente infatti lavoriamo in un regime di normalità sia durante la settimana, con i pranzi veloci ad esempio per chi lavorando ha la necessità di fare una pausa pranzo, sia nel fine settimana”.

Ad attendere il banco di prova del fine settimana, il primo senza coprifuoco, è soprattutto dunque il settore del beverage, che comunque già nelle ultime settimane ha registrato buoni numeri.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021