AD AVEZZANO NASCE “#FREEZONE”, CULTURA E INFORMAZIONE CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE


AVEZZANO – La violenza verso le donne è un problema culturale che riguarda tutti e tutte. Sensibilizzare le persone, soprattutto i più giovani, a una maggiore e concreta consapevolezza del fenomeno è indispensabile per poter costruire una società migliore, lontana da pregiudizi e odiosi retaggi culturali. Questo è l’obiettivo posto alla base dell’ambizioso progetto “#FreeZone” che sarà presentato martedì 21 gennaio, a partire dalle 9 presso il castello Orsini di Avezzano.

Finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il progetto è articolato in diverse aree di intervento e ha, tra i suoi scopi, quello di dare attuazione agli obblighi nascenti dalla Convenzione di Istanbul, primo trattato internazionale che riconosce la violenza sulle donne come violazione dei diritti umani. Cambiare l’errata concezione che si pone alla base della violenza di genere, con un percorso di conoscenza in grado di svelare gli stereotipi presenti nella nostra società, talmente radicati da non essere immediatamente riconoscibili.

Vincitrice del bando che ha portato alla realizzazione del progetto è BeFree – Casa delle Donne nella Marsica che ha visto nel supporto e nella collaborazione di “Peperonitto”, “Sicurform”, “I Girasoli” e “La Diosa Onlus”,  partner indispensabili per la sua messa in pratica. Al loro fianco si sono schierati anche l’attore Lino Guanciale, da sempre in prima linea per iniziative benefiche e solidali, i comuni di Tagliacozzo e Pratola Peligna e, soprattutto, i giovani studenti degli istituti superiori “Bellisario” e “Galilei di Avezzano, gli istituti omnicomprensivi “Argoli” di Tagliacozzo e “Tommaso da Celano” di Celano, e gli istituti comprensivi di San Demetrio né Vestini, il Vivenza Giovanni XXIII di Avezzano, il Fontamara di Pescina, veri protagonisti di #FreeZone.

Il progetto verrà presentato alla città al termine di un primo percorso avviato lo scorso 10 gennaio e portato avanti dalla “Casa Donne Marsica” attraverso una serie di fasi, tutte dirette a consentire ai giovani e alle giovani un approccio più consapevole alle tematiche di genere prima e alle tecniche di informazione poi. Nelle prossime settimane, infatti, la Peperonitto Film darà vita ai laboratori previsti e, quindi, al conseguente raggiungimento degli obiettivi richiesti dal bando.

I laboratori tecnici si divideranno fra scrittura creativa e cinematografica, fotografia (statica e in movimento), sulle professioni dello spettacolo, regia, sceneggiatura, produzione esecutiva, montaggio costumi scenografia, nonché di comunicazione sociale e uso corretto dei social – riguardo cioè come si comunicano temi di importanza sociale.

Parteciperanno alla conferenza di presentazione di #FreeZone gli organismi associativi dell’Ats: Oria Gargano (presidente Società Cooperativa Befree), Daniela Senese (Casa delle donne della Marsica), Anna Paolini e Giuseppe Schettino (Peperonitto Film snc), Benedetta Cerasani (Associazione Promozione Sociale I Girasoli), Donatella Iavarone (APS La Diosa Onlus), Claudia Paris (Gruppo Sicurform srl). Presenti, fra gli altri, anche Marielisa Serone (filosofa ed esperta di comunicazione sociale), Luisa Betti Dakli (giornalista), Rosa Pestilli (commissione Pari Opportunità regione Abruzzo) e la regista Maria Iovine. Parteciperanno gli alunni delle classi terze e quarte dei seguenti istituti: Istituto “V. Bellisario” e “G. Galilei” di Avezzano e Celano e l’ “A. Argoli –Tagliacozzo”. Modererà l’incontro il giornalista Federico Falcone.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.