AGRICOLTORI PENSIONATI, IN 600 DA SETTE REGIONI FANNO FESTA A PESCARA


PESCARA – Oltre 600 pensionati hanno preso parte alla ottava edizione della festa interregionale della associazione nazionale pensionati della Confederazione italiana Agricoltori (Cia).

All’iniziativa hanno partecipato, oltre alla delegazione dell’Abruzzo anche quelle di Lazio, Marche, Molise, Sardegna, Toscana e Umbria.

Tema della giornata è stato il Paese che Vogliamo. Slogan che ha raccolto le esigenze dei pensionati, la tutela dei diritti, il ruolo sociale degli anziani e il loro valore come risorse.

Sono intervenuti Dino Bruno, presidente regionale Anp-Cia Abruzzo, i docenti dell’università di Teramo Mauro Serafini, ordinario di Scienze tecniche e dietetiche applicate, e Andrea Ciccarelli, associato di Statistica economica, Alessandro Del Carlo, presidente nazionale Anp-Cia.

“In una società che cambia chiediamo di intervenire sulle pensioni minime che vanno adeguate, nel segno dell’equità e della giustizia sociale”, sostiene Del Carlo, “i pensionati ricoprono un importante ruolo nella società, soprattutto in ambito familiare, e il peso, anche in termini anagrafici, di questa fascia della popolazione costituisce i presupposti per attuare misure politiche e servizi adeguati”.

Ha concluso il dibattito Mauro Di Zio, vice presidente nazionale Cia.

“L’obiettivo è quello di garantire un invecchiamento attivo degli anziani attraverso un percorso di ottimizzazione della qualità della vita”, afferma Di Zio, “invitandoli a svolgere attività come prendersi cura di figli e nipoti, fare esercizio fisico, volontariato, riconoscendo in loro un importante ruolo socio-culturale piuttosto che secondario che spesso culmina nell’abbandono”.

La serata è proseguita con la cena sociale. Le delegazioni hanno approfittato, prima di ripartire, per visitare alcuni luoghi tra i più belli d’Abruzzo. (fed.ci.)