AGRICOLTURA E ALLEVAMENTO DI PICCOLA SCALA, A FONTECCHIO VISITA DI DELEGAZIONE LIBANESE


FONTECCHIO – Condividere esperienze di successo e buone pratiche nel campo dell’agricoltura e dell’allevamento di piccola scala. È questo l’obiettivo della visita di una delegazione della Riserva della Biosfera dello Shouf (Sbr) nella Valle dell’Aterno, dal 19 al 24 settembre, organizzata nell’ambito di “ASMed”. Si tratta di un grande progetto di collaborazione transfrontaliera tra il Comune di Fontecchio (L’Aquila) e la Sbr per promuovere buone pratiche per la gestione delle risorse naturali nell’area protetta più grande dell’area mediterranea del Medio Oriente.

Il viaggio di studio prevede visite ad aziende agricole locali, incontri con enti pubblici e privati del territorio impegnati a vario titolo nella valorizzazione delle filiere corte e un workshop finale per tradurre quanto osservato in proposte concrete da replicare in Libano.

Giovedì 22 settembre alle ore 14,15 è in programma una conferenza stampa di presentazione del progetto ASMed e, più nello specifico, del programma del viaggio di scambio. Sarà inoltre l’occasione per presentare le iniziative intraprese in campo agricolo nella Sbr e il ruolo della Foreste Modello e della Comunità Slow Food in questo contesto.

Alle ore 13,30 è prevista una degustazione di prodotti locali e prodotti dello Shouf: un incontro fra due culture agricole, produttive e gastronomiche montane del Mediterraneo.

Alla conferenza stampa interverranno Sabrina Ciancone, sindaco di Fontecchio; Francesco D’Amore, presidente del Parco Naturale Regionale del Sirente Velino; Mira Yehya, referente della Riserva Naturale della Biosfera dello Shouf; Alessio di Giulio, presidente dell’Associazione Foresta Modello Valle Aterno; Alfredina Gargaglione, fiduciaria Condotta Slow Food dell’Aquila.

La visita si accompagna a percorsi di formazione e supporto tecnico in programma nei prossimi mesi. Con un obiettivo: introdurre nella SBR alcuni modelli di successo nella gestione del territorio, già sperimentati in Abruzzo e in altre regioni d’Italia, in tre principali settori d’intervento: agricoltura a filiera corta, acqua e foreste.

Il progetto “Dagli Appennini allo Shouf. Migrazioni di esperienze e conoscenze attraverso il Mediterraneo”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, è promosso dal Comune di Fontecchio in collaborazione con Istituto Oikos, Italian Landscape Exploration e Leaf Lab.

Il Comune di Fontecchio è fortemente impegnato nella gestione sostenibile del patrimonio naturale e culturale. Il progetto Mosaici Mediterranei, la promozione della Foresta Modello, l’adesione ai principi della Convenzione di Faro, la Carta di Fontecchio con le associazioni ambientaliste, la convinta adesione al Parco Naturale Regionale Sirente Velino, il sostegno a forme di turismo responsabile, la fiducia nel Contratto di fiume sono state premesse ideali di una collaborazione più ampia, internazionale.

Istituto Oikos è un’organizzazione non-profit impegnata in Europa e nei paesi del Sud del mondo per proteggere la biodiversità e promuovere forme di sviluppo sostenibile.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022