AL VIA IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DELL’EX CAMPO 78 AI PIEDI DEL MORRONE


SULMONA – Parte il progetto di riqualificazione del Campo 78 di Fonte d’Amore, che diverrà Parco della Memoria, dopo che quell’area del demanio è stata acquisita dal Comune di Sulmona (L’Aquila).

Oggi è stato presentato il piano che prevede la ristrutturazione di quello che fu uno dei maggiori luoghi di prigionia dei soldati alleati nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Sono previsti interventi di riqualificazione dell’edificio all’ingresso, che diventerà centro di accoglienza, e lavori di consolidamento e messa in sicurezza, oltre alla ristrutturazione del muro di cinta e alla salvaguardia dei preziosi graffiti all’interno della baracca di maggior valore storico.

Al Consorzio Arcovaleno è stato affidato l’incarico del restauro dei graffiti. I lavori a Campo 78 rappresentano il primo di altri interventi che interesseranno l’intera zona ai piedi del Morrone, per valorizzare un’area storico-archeologica-naturalistica che comprende anche l’Abbazia di Santo Spirito, l’eremo di Sant’Onofrio e l’area archeologica dove fu ritrovata la statua dell’Ercole Curino attualmente custodita nel Museo archeologico nazionale di Chieti.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021