ALLO CHALET DEL LAGO DI CAMPO FELICE, OASI DI PACE NELL’ABRUZZO PIÙ INCONTAMINATO


ROCCA DI CAMBIO – Nel cuore autentico dell’Abruzzo più incontaminato, a Campo Felice, altopiano carsico tra Lucoli e Rocca di Cambio (L’Aquila) famoso per la stazione sciistica, c’è chi prova a mettere in pratica quanto in molti si limitano a professare: destagionalizzare il turismo montano.

È il caso dello Chalet del Lago, bar-ristorante che d’inverno si ritrova nel bel mezzo delle piste, a metà strada tra la base e l’approdo di una delle nove seggiovie presenti, ma nella bella stagione diventa crocevia di escursionisti che dalla piana intraprendono percorsi alla portata di tutti alla scoperta delle montagne del Parco naturale regionale Sirente-Velino.

Un luogo accogliente e confortevole con tutti i tratti delle baite altoatesine in cui ci si può rifocillare, consumare un aperitivo o un pasto, con prodotti tipici locali e un menù stagionale. Leggendario il panino con la scamorza arrosto di cui vanno matti gli sciatori.

Circondato da un prato in cui si può prendere il sole sulle sdraio, si affaccia sul laghetto artificiale d’inverno utilizzato per l’impianto di innevamento artificiale.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.