BANCA DELLE TERRE E COOPERATIVE DI COMUNITÀ PER LA RINASCITA DEI BORGHI, TALK A FALLO


FALLO – Giovedì 21 ottobre, a partire dalle ore 17,00, si terrà in modalità mista – in presenza e in remoto – il City talk sul “progetto bandiera SIBaTer” del Comune di Fallo (Chieti), organizzato in collaborazione con SIBaTer e Anci Abruzzo, per illustrare alla cittadinanza e ai portatori di interesse il contesto strategico e gli obiettivi di valorizzazione territoriale proposti dall’amministrazione comunale.

Con questo evento dal titolo “Banca delle terre e cooperative di comunità: strumenti di rinascita dei borghi”, il Comune vuole promuovere un confronto fra gli attori locali e con i partners SIBaTer sulle direttrici immaginate per la valorizzazione del territorio di Fallo.

Il progetto bandiera da realizzare con il supporto della Task Force SIBaTer intende partire dalla promozione della coltivazione – sui terreni pubblici ed eventualmente privati abbandonati e messi a disposizione con la banca delle terre– di un particolare tipo di fico autoctono sul quale, insieme alla Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Alimentari Università di Teramo, si sta portando avanti uno studio/ricerca su alcune talee tipiche caratterizzate da una particolare resilienza.

Con gli amministratori comunali, la coordinatrice del progetto Simona Elmo e la referente regionale Barbara Becchi, con i partner SIBaTer Legacoop, Coopfond e Confcooperative, Cia Agia Chieti-Pescara e con la partecipazione dell’Ipsaar di Villa Santa Maria, delle Associazioni Borghi Autentici d’Italia e Ambiente e/è Vita, dei rappresentanti della Regione Abruzzo, degli altri Sindaci dell’area e di Anci Abruzzo si dialogherà anche sull’importanza dello strumento della Cooperativa di comunità quale elemento di successo per la gestione e lo sviluppo del territorio.

Insieme alla rigenerazione del borgo e alla riscoperta degli antichi mestieri, il Comune auspica infatti che le attività di recupero e coltivazione del fico autoctono possano generare la nascita, con il sostegno dell’amministrazione comunale, di una Cooperativa di comunità.

Il progetto va collocandosi dunque in un più ampio sistema di sviluppo territoriale già delineato dall’Amministrazione comunale, legandosi perfettamente alla “Fallo Old School” finanziata dal GAL Majella Verde ed al riconoscimento da parte della Regione Abruzzo, nel luglio scorso, della Riserva sul fiume Sangro, quale ulteriore occasione di crescita e sviluppo locale.

La strategia territoriale del Comune di Fallo ha l’obiettivo finale di creare nuova economia, grazie alla messa a sistema di tutte queste opportunità e alla costruzione di una rete forte di partenariato pubblico-privato per la realizzazione di tutte le iniziative in campo, dalla rifunzionalizzazione dei beni in disuso al recupero della coltura autoctona, alla valorizzazione della Riserva al fine di fermare lo spopolamento e dare una nuova vita a Borgo Valle Vecchia, favorendo iniziative di imprenditorialità diffusa e nuove occasioni di crescita e sviluppo per la comunità locale.

Per collegarsi all’evento da remoto https://www.gotomeet.me/anciabruzzo/sibater. Codice accesso: 290-575-797

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021