BICICLETTE, A L’AQUILA PIÙ DI 1.200 CONTRIBUTI NELL’ULTIMO ANNO


L’AQUILA – Anche all’Aquila è esplosa la mania delle bici, in particolar modo quelle a pedalata assistita. Un fenomeno concomitante con l’avanzata della pandemia che, dallo scorso anno, ha spinto i cittadini a sperimentare forme alternative di mobilità.

Nel capoluogo d’Abruzzo agli incentivi stanziati dal governo gli appassionati delle due ruote hanno potuto sommare i fondi, 500 euro, messi a disposizione dal Comune per l’acquisto di biciclette ed e-bike.

Sono oltre 1.200 i contributi comunali rilasciati ad altrettanti richiedenti, per un importo superiore al mezzo milione di euro mentre nell’ultimo bilancio di previsione dell’ente, approvato ad aprile, è stato istituito un apposito capitolo, con una dotazione finanziaria di 100 mila euro.

“La transizione ecologica nel Comune dell’Aquila è stata già avviata da tempo e in tantissimi, nonostante le asperità del clima durante l’inverno e l’orografia del territorio, hanno scelto e continuano a intraprendere nuove esperienze per i loro spostamenti”, dice all’Ansa il sindaco Pierluigi Biondi.

“Una scommessa vinta grazie agli incentivi, sicuramente molto importanti, e alle politiche portati avanti dall’amministrazione per rendere questa città più fruibile e accessibile anche a coloro che preferiscono lasciare l’auto in garage per recarsi al lavoro, a scuola o all’università. La bellezza e la vivibilità di un luogo si misurano anche con questi parametri che ci consentono di essere competitivi con le più importanti realtà italiane ed europee.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021