BORGHI PIÙ BELLI D’ITALIA, ABRUZZO PRESENTE ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE


PESCARA – “In occasione della XII Assemblea nazionale dei borghi più belli d’Italia che si sta svolgendo a Follina (Treviso) abbiamo avuto modo di invitare in Abruzzo Federico D’Incà, ministro per i rapporti con il Parlamento e il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ad essere presenti al Festival nazionale de I Borghi più belli d’Italia che ospiteremo in Abruzzo, ad Abbateggio e Caramanico Terme, il 9-10-11 settembre”.

Lo fa sapere Antonio Di Marco, presidente dei Borghi più belli d’Italia d’Abruzzo e Molise.

“La presenza dell’Abruzzo e del Molise con la partecipazione di tutti i suoi rappresentanti qui in Veneto ha riscosso grande apprezzamento. C’è molta attesa per l’evento nazionale che ospiteremo in Abruzzo – aggiunge – e siamo già all’opera per renderlo un evento unico che porti tutti i borghi certificati italiani nella nostra regione e nel cuore del Parco Nazionale della Maiella”.

“Ospitare la 14° edizione in Abruzzo costituisce una grandissima opportunità per offrire ai visitatori di tutta Italia l’occasione e il piacere della scoperta della rete di eccellenza dei piccoli centri abruzzesi e molisani; è un progetto ambizioso, ma concreto che l’associazione interregionale sta mettendo in campo per valorizzare i nostri Borghi, destinazioni ricche di fascino, storia, cultura e paesaggi, che nulla hanno da invidiare in termini di potenzialità e bellezza alle grandi città d’arte italiane”.

Follina, splendido borgo situato sulle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene – patrimonio Unesco, in provincia di Treviso, guidato dal sindaco Mario Collet, non aveva mai ospitato l’Assemblea e quest’anno ha rappresentato una location ideale per dare un segnale di ripartenza del turismo verso i piccoli centri che, come del resto tutto il settore, hanno sofferto negli ultimi due anni.

L’Assemblea si è svolta su due giornate: il pomeriggio di venerdì 13 è stato dedicato alla presentazione al Consiglio direttivo e ai Coordinatori regionali dei principali progetti in corso, cui è seguita una serata dedicata all’intrattenimento, con l’apertura degli stand dei Borghi più belli del Veneto, tanta musica e prelibatezze enogastronomiche.

Sabato 14 maggio si sono svolti i lavori assembleari, durante i quali sono state tirate le somme delle attività svolte nel 2021 e i programmi per il 2022 e oltre.

Ci sono state le proposte per la nuova campagna di valutazioni per le ammissioni 2022 e la discussione sui bilanci consuntivi del 2021 e preventivi del 2022.

“Essere in assemblea assieme ai sindaci dei 25 borghi abruzzesi e 4 molisani ci ha consentito di scambiare opinioni e vedute sul futuro delle comunità borghigiane confrontandoci con gli altri sindaci dei Comuni della rete provenienti da tutta Italia”, conclude Antonio Di Marco.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022