CON “ADOTTA UN SENTIERO” I PERCORSI DI MONTAGNA DIVENTANO PIÙ SICURI


SULMONA – Un progetto che attraverso il coinvolgimento del mondo della scuola, di operatori pubblici e privati, vuole costruire e valorizzare una rete di sentieri da montagna nella Valle Peligna, dove l’escursionista e l’appassionato della passeggiata tra i boschi, possano camminare in tranquillità e sicurezza.

Si chiama “Adotta un sentiero”, l’iniziativa nata dalla collaborazione tra Cai Sulmona, Muntagninjazz, Panathlon e Dmc Terre d’amore in Abruzzo e mira a creare una sorta di palestra all’aria aperta e a produrre Valore sia ambientale che economico.

“Il sentiero come un filo che unisce due luoghi, tanti fili che formano una rete che collega tante montagne”, afferma in una nota Roberto Bezzu responsabile Cai Sulmona. “L’impegno del Cai per la cura del sentiero, per la creazione di una rete di sentieri dove l’escursionista possa camminare in tranquillità e sicurezza, per uno sviluppo sostenibile del territorio”.

Per Walter Colasante di Muntagninjazz, che da sempre valorizza i sentieri con i concerti itineranti nelle nostre montagne, “lungo sentieri curati si possono fare incontri inaspettati che migliorano la qualità della Vita: Arte, musica, ambiente e persone”.

“Dal punto di vista ‘sportivo’ i sentieri montani rappresentano una ottima possibilità di esercizio fisico e svago mentale quindi grande appoggio alla lodevole iniziativa”, aggiunge Gianni Zaccardelli della Palestra Top Club di Sulmona.

“La pratica del cantiere didattico rivolto ai bambini del territorio è un forte segnale di crescita verso la gestione dei sentieri di montagna, luogo privilegiato per la pratica dello sport all’aria aperta”, sottolinea il presidente del Panathlon, Luigi La Civita.

“Il Panathlon parteciperà con convinzione a questa lodevole iniziativa che vede a disposizione di bambini e famiglie l’esperienza del Cai”.

“Adotta il sentiero della tua Comunità è la sintesi di un progetto ideato da Dmc, Cai, Panatlhon e Muntagninjazz che coinvolgendo i ragazzi attraverso il mondo della scuola e operatori pubblici & privati mira a valorizzare e costruire una rete della sentieristica di montagna della Valle Peligna”, spiega il presidente della Dmc Terre d’Amore in Abruzzo Fabio Spinosa Pingue.

“Partendo innanzitutto dall’importanza della cultura della montagna. I nostri sentieri, che offrono panorami e belvederi mozzafiato, se ben curati tutti i giorni dell’anno, sono un altro pezzo importante che contribuiscono a creare Valore: sia ambientale, di viabilità, di sicurezza, che economico. Ma i sentieri devono far parte delle priorità dell’agenda dei Comuni e di noi tutti: ben segnalati, georeferenziati e manutenuti. Dobbiamo semplicemente riappropriarci della nostra storia dove i sentieri rappresentavano i primi collegamenti tra i diversi Comuni montani, utilizzati da pastori e cacciatori e vie di fuga dei briganti”.

“L’obiettivo è creare un’altra infrastruttura. A costo quasi pari a zero – conclude Spinosa Pingue – . Con questa prima iniziativa didattica pensiamo di contaminare l’intera comunità ad adottare altri sentieri così da costruire una autentica rete sentieristica utile anche dal punto di vista della sicurezza a 360° a partire dalla prevenzione antincendio per proteggere i nostri preziosi boschi”.

I particolari dell’iniziativa saranno illustrati domenica 10 ottobre a Bosco Plaja in una passeggiata dedicata alla manutenzione dei sentieri. L’appuntamento è fissato alle 9. A tutti i partecipanti sarà offerta una merenda da Conad Pingue, partner dell’iniziativa.

Per informazioni contattare Roberto Bezzu 339-3402017 e Luigi La Civita 338- 8594464.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021