CON CIBUS TORNANO LE FIERE IN PRESENZA, LE AZIENDE ABRUZZESI: “SUCCESSO OLTRE LE ASPETTATIVE”


PARMA – Si è chiusa la ventesima edizione del Cibus di Parma, la grande fiera internazionale dedicata al food. La prima che ha segnato il ritorno in presenza degli appuntamenti fieristici.

Una fiera, già riprogrammata per il 3-6 maggio 2022, e che è andata oltre le aspettative per il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, che ha parlato di “scommessa vinta” sostenuto dai numeri registrati: duemila aziende espositrici, quasi 40mila visitatori di cui 2mila dall’estero.

Una trentina le aziende abruzzesi presenti in esposizione, più la Camera di Commercio di Chieti-Pescara. Tra loro Falcone Dolciaria, di Moscufo (Pescara), la cui ultima partecipazione ad una esposizione risale al Tutto Food di Milano del 2019.

“È andata meglio delle aspettative – commenta a Virtù Quotidiane Carlandrea Falcone, titolare di Falcone dolciaria -. Avevamo tante paure e dubbi ed eravamo molto titubanti, inclusi gli organizzatori – ammette – e invece c’è stata moltissima affluenza. Nonostante questa edizione fosse particolarmente selettiva, date le norme che sono state seguite per garantire la sicurezza. Tra i padiglioni si respirava un’energia fortissima. Era palpabile la voglia di ripartenza. È stata una fiera di ottimismo, dopo 28 mesi di fermo totale del comparto fieristico”.

“Dal punto di mercato – continua l’imprenditore – è andata benissimo. Abbiamo approfittato dell’appuntamento del Cibus per lanciare la nostra ultima linea per la colazione, Felice Mattino. Abbiamo incontrato storici clienti e creato nuovi contatti con la Bulgaria e la Polonia. La presenza di tanta Europa è stato un altro aspetto che ci ha sorpreso in positivo su questo ritorno in fiera”.

“Eravamo molto ansiosi di poter ritornare ad un appuntamento fieristico in presenza – afferma Felice Di Biase, responsabile commerciale di Cantina Frentana di Rocca San Giovanni (Chieti), che ha partecipato al Cibus all’interno dello stand della rete Wine Net -. Era importante esserci per un ritorno alla normalità. La fiera è stata organizzata in perfetta sicurezza, con una grande attenzione a mascherine e green pass. Certamente in termini di presenze non possiamo paragonare questa edizione con il Cibus di due anni fa. Ciononostante è stato un appuntamento molto utile che ha consentito di creare nuovi contatti”.

GLI ABRUZZESI IN ESPOSIZIONE

Adi distribuzione, Agrà Contado degli Acquaviva, Azienda agricola La Spora, Azienda agricola Marco Lupi, Birre artigianali, Birrificio Anbra, Cic Carni, Cantina Frentana, Casale Paradiso, Cinquina, Universal Caffè, Confetti Pelino, Corvino, De Cecco, Dolciaria Cerasani, Fox Bar Italia, Gida Italia, Idustrie Rolli Alimentari, L’olivicola Casolana, Le Postillon, Madama Oliva, Muscolo di Grano, Officina 5, Rustichella d’Abruzzo, Pastificio Cocco, Pastificio Fratelli De Luca, Falcone dolciaria, Saquella.

 LE FOTO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021