DA MILANO A MATERA IN BICI, TAPPA ALL’AQUILA PER “IL GRANDE VIAGGIO”


L’AQUILA – Arriverà all’Aquila mercoledì 25 settembre la tappa della terza edizione di “La storia in bici, il grande viaggio”, che quest’anno partirà da Milano, il 22 settembre per arrivare a Matera sabato 28.

Otto le regioni che saranno attraversate da un gruppo di pedalatori, cittadini, sportivi, glorie del ciclismo e ciclostorici, in un percorso che lega la scienza alla cultura.

Nel cinquecentenario dalla morte di Leonardo Da Vinci, il via sarà dato dal Museo della Scienza e della Tecnologia del capoluogo lombardo, intitolato proprio a Leonardo, mentre l’arrivo avverrà sei giorni dopo nella città lucana, quest’anno capitale europea della cultura.

L’arrivo all’Aquila, come detto, il 25 settembre.

“La carovana – ha spiegato l’assessore comunale allo sport Vittorio Fabrizi, che ha presentato oggi la tappa del capoluogo abruzzese insieme ad Antonio Fiore e Lorenzo Marconi, di Asd Cicli Ricci – giungerà a piazza Duomo e, nella chiesa delle Anime Sante, i partecipanti al viaggio si soffermeranno nella cappella della memoria, dinanzi alla pietra dove sono incisi i nomi delle vittime del sisma e il libro che contiene le loro fotografie. Seguirà una cerimonia di commemorazione dedicata proprio alle vittime, nel decennale del terremoto”.

“Il fascino di questa iniziativa – ha aggiunto Fabrizi – sta nel fatto che Mima 2019 (come è denominata la manifestazione) coniuga in modo eccezionale lo sport con la cultura, la storia, la scienza, le personalità, visto che ogni città di arrivo e di partenza, nonché i luoghi che saranno attraversati, portano con sé dei grandi valori proprio sotto questi aspetti. Per noi si tratta di un modo ulteriore, anche e soprattutto sotto il profilo della riflessione, di celebrare il decennale della tragedia che ci ha colpito ad aprile 2009”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.