DA SEI NAZIONI D’EUROPA A NAVELLI PER STUDIARE LE TRADIZIONI LOCALI

turismo navelli

NAVELLI – Dall’Europa a Navelli (L’Aquila) per studiare le tradizioni locali. L’iniziativa voluta dalla multinazionale Aptar ha portato giovani menti provenienti da Francia, Spagna, Germania, Svizzera e Italia a passare una settimana di studio sul territorio del comune aquilano.

“La scelta della multinazionale, che in Italia ha sede a San Giovanni Teatino”, ha detto il sindaco di Navelli, Paolo Federico, “rappresenta un passo importante per consentire ai giovani di formarsi e soprattutto per far scoprire al resto dell’Europa la storia, le tradizioni e la cultura millenaria che racchiude il nostro territorio. I ragazzi che hanno già alle spalle un curriculum di tutto rispetto, si sono ritrovati nella splendida cornice del Convento di Sant’Antonio a Civitaretenga, nel Comune di Navelli, divisi in due gruppi e hanno approfondito, tra l’altro, anche il caso studio dello Zafferano dell’Aquila Dop e della storica Cooperativa Altopiano di Navelli”.

“Credo”, ha concluso il sindaco, “che con questa iniziativa, che sarà ripetuta in altri corsi, abbiamo gettato i semi per aumentare la conoscenza del nostro comune e del territorio puntando sui giovani europei e dando un impulso al turismo anche nella bassa stagione”.

I rappresentati della multinazionale Aptar e gli studenti che hanno soggiornato e svolto le attività nell’Ostello, hanno anche coinvolto altre strutture ricettive per accogliere i formatori senior. L’intero gruppo ha potuto visitare il territorio di Navelli andando a conoscere le tecniche e le maestrie dei produttori e artigiani locali.

Gli studenti si sono confrontati anche con i ristoratori e alla fine hanno portato a casa conoscenze ed esperienze di prodotti che nascono da tradizioni uniche al mondo. Elementi, quest’ultimi, di cui il territorio dell’Aquilano è ricco, ma che devono essere valorizzati e fatti conoscere. Per questo l’iniziativa dell’Aptar a Navelli rappresenta una buona pratica da mettere in campo anche in altre realtà aziendali della nostra regione.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022