DA STALLA A ELEGANTE CASA VACANZE, AL RIFUGIO DEL GRAN SASSO TURISTI DA TUTTO IL MONDO


L’AQUILA – Una vecchia stalla sapientemente ristrutturata ha dato vita al Rifugio del Gran Sasso, elegante casa vacanze alle pendici della cima più alta dell’Appennino, nei pressi di Fonte Cerreto (L’Aquila).

La struttura, gestita dal giovanissimo Mattia Di Girolamo, 23enne laureato in Economia, ha fatto registrate un autentico exploit con più di mille ospiti in appena due anni.

Aperta alla fine del 2018, la casa vacanze è composta da tre camere, ognuna dotata di bagno, cucina, ampio terrazzo e giardino, può accogliere fino a 7 persone e si trova sulla Strada Vicinale Valle Pedagne, appena ci si allontana dalla base della funivia in direzione Campo Imperatore.

Con il supporto del padre, che si innamorò di quello che era un rudere dove trovavano rifugio le greggi, Mattia concilia la gestione del Rifugio con gli studi, che sta proseguendo alla Luiss con un master in turismo.

“Il bilancio dei primi due anni è sicuramente positivo”, ammette il giovane, “nonostante non abbiamo fatto troppa pubblicità e apparendo solo sulla piattaforma Airbnb abbiamo registrato il tutto esaurito sia nel 2019 che nel 2020″.

“Lo scorso anno il 50 per cento della clientela era proveniente dall’estero, di cui la maggior parte dagli Stati Uniti – aggiunge – . L’estate post-lockdown? È andata alla grande, abbiamo avuto prenotazioni sin dalla fine di maggio e soggiorni anche lunghi, due ospiti italiani ma che vivono negli Usa sono stati da noi due settimane, una coppia di olandesi è rimasta un mese e mezzo girando il centro Italia”.

“Lavoriamo indistintamente estate e inverno e persino nelle mezze stagioni, molto apprezzate per vivere la montagna”, conclude Di Girolamo.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.