DARIO STEFÀNO AMBASCIATORE DELLE CITTÀ DEL VINO

foto Ansa

TRIESTE – Dario Stefàno, padre della legge sul turismo del vino, è stato nominato Ambasciatore delle Città del Vino “per la sua vicinanza – si legge nelle motivazioni – alle attività e ai valori dell’Associazione Nazionale dei Comuni vitivinicoli italiani, come del resto dimostra la collaborazione avviata già lo scorso anno per la redazione dell’Osservatorio Nazionale sul Turismo del Vino, dando un contributo importante sugli aspetti normativi del settore”.

Il titolo di Ambasciatore delle Città del Vino gli è stato conferito ieri al Pavillion del Portopiccolo di Sistiana (Trieste) durante la convention delle Città del Vino, in programma a Duino Aurisina, “Città Italiana del Vino 2022”.

Sono 130 i delegati che da tutta Italia sono arrivati a Duino Aurisina-Devin Nabrezina che conclude così il suo anno come Città Italiana del Vino, vera e propria capitale nazionale per quanto riguarda cultura e coltura del vino.

Il clou si è avuto oggi con il passaggio di testimone con Menfi (Agrigento) Città Italiana del Vino 2023.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022