FESTA DELLA TERRA, IN ABRUZZO UNA SETTIMANA DI LABORATORI, INCONTRI ED ESPOSIZIONI


CASALINCONTRADA – Prende il via lunedì 14 settembre a Casalincontrada (Chieti) la XXIV edizione della Festa della Terra, incontri sul costruire e abitare sano. Organizzato dall’associazione Terrae onlus e con la partecipazione di CEDTerra, Associazione Internazionale Città della Terra Cruda e Centro di Educazione Ambientale, il programma 2020 vede una settimana animata da laboratori, incontri, tavole rotonde, mostre fotografiche, esposizioni di libri e guide turistiche, tra i paesi di Casalincontrada, Bucchianico e Fara Filiorum Petri, tutti in provincia di Chieti.

Il tema conduttore di questa edizione è il “riabitare” nelle terre in mutamento e dell’abbandono.

Si inizia con il laboratorio pratico sulla tecnica del massone in terra cruda, in uso nel luogo. La durata è di tre giorni durante i quali anche gli studenti del Politecnico di Bari parteciperanno al workshop. Verranno poi presentate le loro Tesi di Laurea sulle tecniche innovative della terra cruda lavorata con stampanti 3D.

Mercoledì 16 settembre alle 17, incontro al Municipio di Bucchianico con Herbert Grabe, noto operatore turistico, fotografo e artista tedesco.

Grabe si trova quasi alla fine del suo cammino attraverso l’Appennino abruzzese e farà una sosta per presentare il suo report “A piedi nel cuore verde d’Italia – Abruzzo”. Per l’occasione sarà allestita una piccola mostra di libri e guide turistiche in lingua tedesca dal titolo “Abruzzen: dal Grand Tour al Turismo oggi”, a cura di Antonio Bini e Angela Natale.

Giovedì 17 settembre alle 18 a Casalincontrada, apertura della mostra fotografica “Scuole in terra”, in cui è coinvolto il Politecnico di Milano, per mostrare ai ragazzi un materiale naturale adatto anche alla costruzione degli ambienti in cui vivono per molto tempo. La cura della mostra è di Sergio Sabbadini e Giulia Rosa.

Venerdì 18 settembre alle 10 a Casalincontrada, incontro e report dei partecipanti al Laboratorio di Tesi della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari.

Partecipano, tra gli altri, Piero Rovigatti dell’Osservatorio Tratturi Bene Comune–Università D’Annunzio, il ricercatore Ottavia Aristone del Dipartimento di Architettura-Università D’Annunzio e l’architetto Gianfranco Conti referente di CEDTerra e Associazione Terrae onlus.

Segue alle 15 la tavola rotonda “I paesaggi del mutamento”, con Roberto Mascarucci curatore del libro Città medie e metropoli regionali; Carlo Ricci del Gal Maiella Verde; Angela Cimini di L’Abruzzo nel Rapporto Snpa sul “Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servi ecosistemici”; Massimiliano Monetti di Cooperative di Comunità, Conf. Cooperative; Simone D’Alessandro curatore del libro Ripartire dai borghi, per cambiare le città – Modelli e buone pratiche per ripensare lo sviluppo locale; Maria Teresa Jaquinta di Iccrom; l’architetto Giuliano Di Menna di Associazione Terrae onlus. Modera Ottavia Aristone.

Alle 19, inaugurazione mostra fotografica “Le case di terra. Paesaggi di architetture” con le foto vincitrici del concorso. Entrambe le mostre fotografiche saranno esposte al Festival dell’Architettura di Chieti–FA2020 che si terrà a ottobre. In quell’occasione gruppi di relatori e partecipanti saranno accompagnati a visitare le case di terra cruda di Casalincontrada.

Alle 20,15 presso il Parco Villa De Lollis, il reading musicale e letture “Sospiro il giorno che ti torno accanto”. Testi, brani e suoni di tansumanze, regia e allestimento di Francesco Vitelli.

Conclude la settimana, sabato 19 settembre a Fara Filiorum Petri, l’incontro con i portatori d’interesse individuati nel Progetto di Comunità TerrAccogliente, promossa dai Comuni di Bucchianico, Casalincontrada, Fara Filiorum Petri, Roccamontepiano, San Martino sulla Marrucina, Pretoro e Vacri–Programma Gal Maiella Verde.

Le Città della Terra Cruda e il Progetto TerrAccogliente, con i Comuni Manoppello, Serramonacesca e Turrivalignani, partendo dagli elementi che connotano questi luoghi come le architetture in terra cruda, i calanchi, il paesaggio, l’agricoltura, promuovono un’idea di territorio positiva e la fruizione degli elementi legati alla storia. Coordina Antonio Corrado.

Per il rispetto delle norme anti Covid, tutti gli appuntamenti devono essere prenotati su casediterra@casediterra.com.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.