GIORNATE DI PRIMAVERA DEL FAI, ALL’AQUILA STUDENTI DELL'”AMEDEO D’AOSTA” CICERONI D’ECCEZIONE

L’AQUILA – Studenti dell’indirizzo Turismo dell’istituto Amedeo d’Aosta dell’Aquila narratori d’eccezione delle meraviglie cittadine, in occasione delle Giornate di primavera del Fondo Ambiente italiano (Fai).

Nel fine settimana, gli apprendisti ciceroni si cimenteranno in un percorso finalizzato a conoscere da vicino e ad approfondire la conoscenza storica e le curiosità culturali che riguardano alcuni edifici rappresentativi della rinascita della città.

L’attività – spiega la professoressa Sonia Ciuffetelli – rientra nei “percorsi per l’orientamento e per le competenze trasversali” (ex Alternanza Scuola lavoro) e coerentemente col percorso di studi dell’indirizzo Turismo permette agli studenti di applicare conoscenze e competenze apprese in aula direttamente sul territorio aquilano.

Appuntamento sabato e domenica, 23 e 24 marzo, dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 14,30 alle 17,30. Si parte dal restaurato palazzo dell’Emiciclo, sede del Consiglio regionale d’Abruzzo alla villa comunale, e si prosegue all’Amphisculture, opera donata dall’artista Beverly Pepper, inserita nel contesto naturale del parco del Sole e premiata tra le prime dieci opere migliori con una menzione speciale nella selezione per il Premio nazionale del Paesaggio e per il Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa.

Gli studenti saranno accompagnati dalle prof.sse Francesca Saveria Donati e Filomena Persi.

Sono coinvolte le classi terza, quarta e quinta.

Articoli correlati