GIORNATE FAI DI PRIMAVERA: L’AQUILA LE DEDICA AL TRATTURO MAGNO


L’AQUILA – Anche nell’Aquilano, sabato 15 e domenica 16 maggio prossimi, si terrà la 29esima edizione delle Giornate Fai di Primavera, l’iniziativa nazionale del Fai (Fondo Ambiente Italiano) che consente di visitare luoghi meravigliosi di arte e natura in tutta l’Italia, talvolta poco valorizzati o inaccessibili.

Le Giornate Fai di Primavera sono il primo grande evento nazionale dedicato ad arte e cultura, organizzato dopo l’ultimo periodo di lockdown.

Il tema della Delegazione dell’Aquila, in collaborazione con i Comuni coinvolti di Caporciano e Navelli, sarà il “Tratturo Magno tra bellezze naturali e storia”. Una passeggiata all’insegna della conoscenza storica e culturale di una parte del Tratturo Magno e alla scoperta dei tesori che lo compongono.

Il percorso avrà la durata di circa un’ora. È consigliato abbigliamento comodo e scarpe antiscivolo. Orari: sabato e domenica dalle 10- 17. Le visite (a cura di Associazione volontari Caporciano, Pro Loco Navelli, Associazione volontari Navelli) su prenotazione per gruppi di massimo 15 persone con partenze alle ore: 10-11- 12/14-15-16 sia il sabato che la domenica.

Il percorso comprende la visita a Chiesa di Santa Maria di Centurelli, Ghetto Ebraico, Complesso conventuale di Sant’Antonio. È consigliato abbigliamento comodo. Si è pregati di presentarsi presso il punto di ritrovo 15 minuti prima dell’orario della visita. Possibilità di prenotazione per sabato 15 entro venerdì 14 alle ore 20. Possibilità di prenotazione per domenica 16 entro sabato 15 alle ore 20

Link per prenotarsi: https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/evento/santuario-maria-santissima-dei-centurelli-39106/ (www.giornatefai.it).

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021