GLI STUDI DI STORIA DELL’ARTE ABRUZZESE DI FERDINANDO BOLOGNA IN UN CONVEGNO ALL’AQUILA


L’AQUILA – Illustri studiosi provenienti da cinque università italiane si riuniranno all’Aquila per ricordare la figura del prof. Ferdinando Bologna.

L’occasione è il convegno “L’Abruzzo, l’Europa. Gli studi di storia dell’arte abruzzese di Ferdinando Bologna”.

La giornata vuole essere un omaggio e un’occasione di riconoscenza collettiva nei confronti di una personalità che ha lasciato una traccia indelebile nella comunità internazionale degli studiosi e che ha collocato la storia dell’arte della città dell’Aquila e dell’intera regione in una visione globale e senza confini.

I professori Mariantonietta Picone, Francesco Aceto, Stefano De Mieri, Rosanna Cioffi, Cristiana Pasqualetti, Michele Maccherini e Daniela Del Pesco, coordinati dal prof. Pierluigi Leone de Castris, ripercorreranno gli innumerevoli interessi di studio del prof. Bologna tracciando un profilo a tutto tondo dell’uomo, dello storico dell’arte, del professore.

Nel pomeriggio saranno presentati il volume La Fontana della Rivera all’Aquila detta delle “Novantanove cannelle” e la collana editoriale Ricostruenda (Textus Edizioni), diretta dalla prof.ssa Rosalia Vittorini e dall’architetto Stefano Gizzi.

Simbolicamente inaugurata dal volume del prof. Bologna sulla Fontana delle Novantanove cannelle, la collana raccoglierà pubblicazioni prestigiose sulla ricostruzione all’Aquila di monumenti, edifici pubblici e privati, civili e religiosi.

Ne parleranno con il prof. Leone De Castris e i direttori della collana la dott.sa Biancamaria Colasacco e i professori Arturo Fittipaldi e Francesco Aceto.