IL DEPURATORE DI BARREA SARÀ POTENZIATO, OK AL MEGA PROGETTO


BARREA – Con determina del direttore dell’Ersi (Ente regionale servizio idrico) n. 15 del 15 febbraio scorso è stato approvato definitivamente il progetto per l’adeguamento e potenziamento del depuratore di Barrea (L’Aquila), a servizio degli agglomerati urbani di Barrea e Villetta Barrea e finanziato dai Fondi Fas pari a 800 mila euro.

Il progetto redatto dall’ingegnere Eraldo Mammarella ha ottenuto tutti i pareri favorevoli degli enti competenti e prevede l’ampliamento della struttura e l’utilizzo di impianti d’avanguardia e nuove tecnologie per la gestione delle acque reflue dei centri situati sul lago di Barrea.

Nell’ultima finanziaria regionale – si legge in una nota – sono stati concessi al Comune di Barrea ulteriori 350mila euro per il completamento della separazione delle acque bianche e nere dei collettori fognari.

A breve, partiranno le procedure per l’appalto dei lavori del nuovo depuratore delegate al Comune di Barrea, quale stazione appaltante, e coordinate dal responsabile tecnico del Comune Ettore Ianiro, ingegnere, per la scelta dell’impresa che dovrà farsi carico della progettazione esecutiva e dell’avvio dell’impianto previsto entro l’anno in corso.

Il nuovo impianto adeguato alle esigenze di portata pari a 5.000 abitanti equivalenti, dovrà tenere conto delle forti fluttuazioni di carico dovute alle presenze turistiche nel periodo estivo, nei periodi festivi e nei fine settimana. Rispetto al depuratore attuale attivato nel 2010, con due linee ed un sistema a fanghi attivi, il nuovo impianto sarà realizzato con moderne tecnologie, ampliato nella struttura, con nuovi sistemi di pretrattamento e con unità di filtrazione a membrane per garantire e assicurare risultati eccellenti, in una area ad alta valenza ambientale.

Il “super depuratore” rappresenta un ulteriore e straordinario passo in avanti per tutela dell’ambiente del territorio del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e per la salvaguardia del Lago di Barrea.

Tutto ciò, rappresenta anche la dimostrazione pratica di come un piccolo Comune, come quello di Barrea, possa programmare e realizzare opere importanti, grazie soprattutto alla tenacia ed alla perseveranza dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea Scarnecchia ed alla competenza e professionalità del personale comunale.

Del resto Barrea è un Comune che già si è contraddistinto per la tutela del proprio territorio, ricco di straordinarie bellezze naturali, mettendo in campo “buone pratiche” ambientali nella gestione dei rifiuti ottenendo risultati straordinari e che lo pongono al vertice delle classifiche della differenziata nel comprensorio, con il 72.2% nel 2020; nella produzione di energie da fonti rinnovabili; nel risanamento ambientale ed efficientamento energetico di edifici pubblici, come scuole e municipio.

Al riguardo inoltre, proprio in questi giorni il Parco ha assegnato al Comune di Barrea risorse ministeriali pari a 246 mila euro, per un ulteriore intervento di efficientamento energetico della scuola primaria e secondaria di primo grado che gestirà direttamente.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021