IL GIRO D’ITALIA IN ABRUZZO, NOTARESCO IN ROSA PER LA PRIMA PARTENZA


NOTARESCO – Oggi il Giro d’Italia parte dall’Abruzzo, da Notaresco (Teramo), per arrivare in Molise, a Termoli (Campobasso).

È la prima città di tappa del progetto di promozione turistica e rilancio dell’immagine attraverso gli eventi sportivi lanciato con il marchio Giro d’Italia d’Abruzzo, sostenuto dall’assessore allo Sport della Regione Abruzzo, Guido Quintino Liris.

La tappa Notaresco-Termoli è leggermente ondulata con finale praticamente piatto.

Da nord in direzione sud, dopo aver percorso la costiera adriatica, la corsa effettua una deviazione tra le colline dell’entroterra fino a raggiungere Chieti (gran premio della montagna) e Crecchio e Fossacesia (le due sedi dei traguardi volanti).

Attraverso alcune leggere ondulazioni si ritorna in riva al mare costeggiando i trabocchi del litorale abruzzese (dove sono ancora in fase di completamento alcuni tratti della Ciclovia Adriatica) fino a Vasto e poi San Salvo per sconfinare in Molise e raggiungere il traguardo di Termoli per complessivi 181 chilometri.

Notaresco ha ospitato lo scorso 11 aprile il Trofeo del Giro d’Italia – il “Trofeo senza fine” – dando il via al “Mese rosa”, fortemente voluto dal Comune per un rilancio sportivo, economico e turistico.

I pullman delle squadre sosteranno vicino al campo sportivo e i corridori raggiungeranno il ritrovo di partenza in Piazza del Mercato per le operazioni di foglio firma e le presentazioni a turno dei singoli team tra le 11,30 e le 12,45.

L’incolonnamento della carovana è previsto alle 12,50 con sfilata cittadina a passo turistico tra le vie di Notaresco (Piazza San Pietro) per poi scendere verso la strada statale 150 per un breve tratto e lungo la SS 553 raggiungere il chilometro zero per il via agonistico della tappa.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021