IL NOME PIZZA È NATO IN ABRUZZO? LA SUGGESTIONE IN UN LIBRO


CHIETI – Suggestiva ipotesi sull’origine del nome della pizza. La esporrà Salvatore Copertino nel corso della presentazione del suo libro più recente La pizza è nata a Torricella Peligna, Sigraf Edizione: domenica 15 settembre alle 19, presso Gran Caffè Cigno, p.le Stazione di Chieti.

Il nome “pizza” deriva dal termine germano-ostrogoto “Bizzo” che significa morso, o da pinsa cioè schiacciare, pigiare?

Sarà l’esperta Marzia Calcagna a parlare della tradizione romana della pinsa, che sarà servita in assaggi così come veniva preparata anticamente. Modera la giornalista Anna Crisante.

Verrà illustrata una breve storia della pizza, dal Neolitico al riconoscimento Unesco, con al centro il ritrovamento dell’elmo ostrogoto nel territorio di Torricella Peligna.

Nel libro, anche sintetici riferimenti bibliografici: dal medievale Codex cajetanus al napoletano Benedetto Di Falco, da Lo Cunto de li cunti a Pellegrino Artusi.

Salvatore Copertino è autore di numerosi libri. Tra questi si ricordano Dall’Acropoli alle Terme. Passeggiata immaginaria dell’antica Teate, Il Guerriero di Capestrano e La storia di Torricella Peligna.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.