“IL RACCONTO DI UN’AVVENTURA STRAORDINARIA”, LA STORIA DEL PAGANICA RUGBY IN UN LIBRO


L’AQUILA – Il 2 novembre 1969 quindici giocatori in maglia rossonera di una squadra di rugby abruzzese, fino ad allora sconosciuta, entrano in campo per disputare la loro prima partita in un campionato nazionale di Serie C.

Questo è solo l’inizio di una grande e straordinaria avventura lunga cinquant’anni e che non è ancora finita. Questa è la storia dell’associazione sportiva dilettantistica Paganica Rugby 1969.

Oggi, 20 novembre, alle 17:30 presso la Club House degli Impianti sportivi “Enrico Iovenitti” di Paganica, frazione dell’Aquila, verrà presentato il volume Paganica Rugby 1969-2019. Il racconto di un’avventura straordinaria. L’iniziativa si colloca all’interno delle iniziative per il 50° anniversario della polisportiva rossonera.

Scritto da Cristina Iovenitti, presidente dell’associazione Biblipaganica e nipote di Enrico, fondatore e primo presidente della polisportiva, il libro racconta in 12 capitoli la storia del club ripercorrendone le formazioni, le squadre, i risultati attraverso un’attenta ricerca documentaria e fotografica. Una lunga storia caratterizzata da momenti difficili, ma anche indimenticabili, come la storica promozione in A2; e poi la retrocessione in C e di nuovo il salto in B, il terremoto 2009 e la rinascita della nuova struttura societaria che ancora oggi lavora nello sport e nel sociale, sul territorio.

Oltre all’autrice, interverranno alla presentazione il segretario generale della Federazione Italiana Rugby Claudio Perruzza, il presidente del Paganica Rugby Antonio Rotellini e l’editore di Arkhé edizioni Paolo Leone. Il giornalista Angelo Liberatore modererà l’incontro e Barbara Lalli della associazione teatrale “I panni sporchi” leggerà alcuni passi del libro. (m. fo.)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.