IL SALONE NAZIONALE “ABRUZZO SPOSI” COMPIE 25 ANNI, AL MUSEO DELLE GENTI UN NUOVO FORMAT INTERATTIVO


PESCARA – Una location prestigiosa al centro di Pescara, simbolo delle tradizioni del territorio abruzzese, della sua storia e delle sue radici, Il Museo delle Genti d’Abruzzo, accoglierà il 23 e il 24 ottobre in tutte le sue Sale, l’esposizione del Salone Nazionale Abruzzo Sposi concepito da Nora Liberi rappresentante legale dell’Associazione Aronlove che si è avvalsa del coordinamento e dell’organizzazione fieristica di Girasole Eventi.

Una scelta di frattura rispetto alle edizioni precedenti, ma sicuramente un passo coerente sul percorso intrapreso da qualche anno dall’imprenditrice pescarese per rivoluzionare il concetto classico della fiera trasformandolo in una nuova filosofia espositiva in cui l’interazione concreta e attiva tra visitatori e aziende è diktat imprescindibile.

Anche per questa 25esima edizione dunque un passo avanti e deciso che inizia con la scelta di un set autorevole per la città di Pescara, influente per il tessuto culturale della città e della regione Abruzzo e stimato per la sua rappresentatività delle tradizioni e della storia abruzzese. Nelle sue sale eleganti ed evocative, esporrà un numero selezionato di aziende di provata qualità, che hanno sposato la nuova visione di fiera proposta da AbruzzoSposi e che desiderano instaurare con i futuri sposi un effettivo colloquio di attenta consulenza, programmato nei tempi e negli spazi dedicati, che evidenzi la vicinanza autentica alle necessità delle coppie.

L’effetto interattività sarà ampliato dall’uso dell’applicazione dedicata ”AbruzzoSposi Salone Nazionale”, un necessario passaggio per la registrazione all’evento, per ottenerne il pass d’ingresso e per rimanere facilmente aggiornati al succedersi degli Eventi. Il programma è molto nutrito di iniziative sia di sabato 23, sia di domenica 24: workshop, esibizioni musicali, sfilate trunk show per le nuove collezioni sposa – sposo – cerimonia.

Grande novità per questa edizione, evento nell’evento, da godersi come una incredibile ma possibile visione fantasy, il “Percorso multisensoriale” allestito nello spazio del “Museo del Gusto”: trenta minuti in cui i sensi verranno coinvolti da suoni, immagini, sapori, luci ed effetti speciali in un’esplosione unica di sensazioni indimenticabili.

“Sono veramente grata alla Fondazione Genti d’Abruzzo per aver accolto con entusiasmo la mia proposta di portare al Museo la 25esima edizione di AbruzzoSposi. È un luogo evocativo, ricco di testimonianze della storia della regione a cui appartengo e di cui porta il nome anche l’expo che ho creato. Il claim che accompagna la comunicazione dell’evento, ‘Cultura, tradizione, innovazione’, riassume il significato di questo trait d’union che sicuramente è destinato a perdurare”, dice in una nota Nora Liberi, pienamente soddisfatta anche del sostegno ottenuto dalla Camera di Commercio di Pescara-Chieti e del patrocinio della Città di Pescara che hanno dato piena fiducia a questa iniziativa di spessore per il tessuto culturale e commerciale di tutta la regione.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021