INTITOLATA A CELSO CIONI LA SALA CONFERENZE DELLA CAMERA DI COMMERCIO GRAN SASSO


L’AQUILA – È stato strenuo difensore dei commercianti e delle attività produttive in generale, con il suo carattere determinato si è reso protagonista anche di azioni eclatanti per richiamare l’attenzione nei confronti di un settore che all’Aquila, dopo il terremoto, ha subìto pesanti contraccolpi.

A Celso Cioni, scomparso improvvisamente nell’agosto 2020, la Camera di Commercio del Gran Sasso ha intitolato oggi la sala conferenze della sede di Bazzano, all’Aquila.

Erede della famiglia che aveva dato il nome a uno dei panifici più antichi della città, nella sua vita si è occupato anche di politica, prima con la Dc e poi con liste civiche moderate con cui aveva ricoperto anche l’incarico di assessore provinciale. Era stato candidato sindaco del capoluogo nel 2002 per il centrosinistra.

Alla cerimonia, oltre alla presidente della Camera di Commercio Antonella Ballone, a familiari e parenti di Cioni, e a rappresentanti delle istituzioni, anche il conduttore di Linea Verde Marcello Masi.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021