LA STORICA CASTELLINA DI MONTICCHIO DIVENTA UNA COUNTRY HOUSE


L’AQUILA – L’elegante palazzina stile liberty, meglio conosciuta come la Castellina, della frazione di Monticchio, sede dell’ex ristorante Villa Feronia, dopo due anni di oblio, diventa una rinnovata “green tower house” grazie all’intraprendenza di Jamie Abbot e sua moglie Lea Abbot Loft.

Jamie, inglese, e Lea, di origini danesi, hanno deciso di inserirla nel circuito internazionale di Airbnb per mettere a disposizione di viaggiatori e turisti la casa intera, con una capacità ricettiva di circa dieci ospiti, cinque camere da letto, sette letti e tre bagni.

“Una scelta maturata in seguito alla necessità di lasciare l’abitazione di Caporciano, parte dell’aggregato interessato dai lavori di ristrutturazione post terremoto”, rivela a Virtù Quotidiane Jamie che vive nel piccolo comune della piana di Navelli da oltre tredici anni, dopo aver scoperto l’Abruzzo nel corso di un viaggio a bordo di una Vespa 125. Una storia incredibile, la sua, che questo giornale ha già raccontato.

La palazzina, che in passato ha ospitato il ristorante Villa Feronia e, prima ancora, la pizzeria La Castellina, era sfitta da due anni. Attratti da un immobile così architettonicamente affascinante e determinati a trasformare un’esigenza in nuova opportunità, Jamie e Lea decidono così di trasferirsi nella “green tower” di Monticchio insieme alle due bambine, Lux e Cleo, iscritte una alla scuola elementare di Ocre e l’altra all’asilo di Villa Sant’Angelo.

“Per gli ospiti che verranno a trovarci metteremo a disposizione anche un appartamentino, disponibile al massimo tra un mese. Parte della casa invece è già su Airbnb”, informa Jamie.

Ma non è tutto. La coppia sta organizzando piccoli aperitivi di benvenuto, sia per gli ospiti della struttura che per le persone del paese, alcune delle quali non avevano mai avuto l’opportunità di salire su in castellina in cinquant’anni, una dimensione che “al tramonto è spettacolare” afferma Jamie.

“Abbiamo già avuto modo di constatare come le persone qui a Monticchio siano molto cordiali e ben predisposte all’accoglienza”.

Un modo per conoscere la nuova comunità, offrire accoglienza e vicinanza, condividere momenti di bella e sentita socialità, così come è e dovrebbe essere nella affascinante e calorosa dimensione del borgo.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.